19 giugno 2011 Pontida: il Governo è finito

“Quello della destra – ha detto Nicola – è un doppio fallimento: il federalismo, di cui non parla più, e la legge su Roma Capitale. Sul federalismo varrebbe la pena ricordare che è un provvedimento che prevede lo spostamento dei poteri dallo Stato centrale, non dei Ministeri dello Stato centrale. Come se non bastasse – ha aggiunto Nicola – anche i decreti attuativi sono impantanati e quindi la maggioranza non può fare altro che alzare polveroni e cambiare discorso. Anche sulla legge per Roma Capitale registriamo un altro flop, visto che attualmente si è risolta solo in un costoso cambio di nome e carta intestata senza l’assegnazione di reali poteri alla città. La verità è che nella destra nessuno si vuole assumere la responsabilità di dire che il Governo è finito”.

“Che tristezza – ha commentato Nicola – questo Governo anti-Roma, che costringe le istituzioni a promuovere una raccolta di firme per mantenere nella nostra capitale le prerogative che sono di tutte le capitali mondiali. Che tristezza, perché questo Governo all’inizio della legislatura si era riempito la bocca di vuote parole sui fondi per la nostra città e sulla legge per Roma Capitale. Le due vicende, invece, si sono rivelate solo un bluff. Ora, purtroppo, gli unici progetti che questo Governo ha ancora in ballo su Roma sono quelli relativi allo spostamento dei Ministeri, della Consob e dell’ Autorità per la concorrenza a Milano, mettere il pedaggio sul Grande Raccordo Anulare e sulla Roma-Fiumicino e, per ultimo, chiudere la Festa del cinema di Roma. La capitale subisce da questo esecutivo un attacco al giorno: e c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di chiamarlo un Governo amico di Roma?”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica