6 ottobre 2011 Il Piaget ha un tetto fotovoltaico Nicola ha inaugurato un nuovo impianto fotovoltaico all'istituto Jean Piaget in via Fulvio Nobiliore, nel X municipio. L'impianto è uno dei 218 'tetti fotovoltaici' già installati su 195 scuole superiori a gestione provinciale e ha una capacità di produzione di circa 20 Kw/P.

“E’ un piccolo grande segnale di amore nei confronti della scuola e della sua funzione – ha detto Nicola ai ragazzi – Stiamo installando, dove possibile, gli impianti fotovoltaici nelle scuole. Questo impianto fa la stessa energia che consumano 40 famiglie in un anno. La scelta del fotovoltaico è l’inizio di una inversione di tendenza: è possibile avere benessere rispettando l’ambiente. Inoltre, bisogna credere nella centralità della scuola come modello di società”.

Sono 89 le scuole dove sono stati installati impianti fotovoltaici finanziati per circa 9 milioni di euro dalla precedente amministrazione e i cui lavori sono stati conclusi negli ultimi tre anni. Inoltre, nell’ambito di un bando complessivo in project financing per 301 scuole, la Provincia ha già installato 129 impianti fotovoltaici, dei quali 102 allacciati alla rete elettrica, con i restanti 27 in attesa dell’allaccio da parte di Enel e Acea. A questi nei prossimi mesi se ne aggiungeranno altri 65 per un totale di 194 (283 considerando gli 89 impianti realizzati con fondi provinciali). Sulle restanti 107 scuole previste dal bando sono stati posti vincoli che non consentono l’installazione del fotovoltaico. La Provincia ha per questo deciso di sostituire le scuole non adatte con altri edifici pubblici.

Gli impianti, installati sulle coperture degli edifici, hanno una potenza media pari a 13,16 Kwp corrispondente a una potenza totale dei 218 impianti di 2770 Kwp. L’energia elettrica prodotta nel corso della loro vita utile (30 anni) è pari a 103 milioni di Kwh, e contemporaneamente consente di risparmiare energia primaria equivalente a 22.700 tonnellate equivalenti di petrolio e di non immettere in atmosfera 54.600 tonnellate di Co2. Circa il 40 per cento dell’energia prodotta verrà restituita all’Amministrazione provinciale per un importo stimato in circa 60mila euro l’anno.

La Provincia di Roma, inoltre, gode di un ulteriore risparmio sulla bolletta elettrica pari a 10 centesimi per ogni Kwh acquistato dal fornitore di energia, in forma di sconto perché l’amministrazione provinciale produce energia da fonti rinnovabili.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet