19 gennaio 2016 Imun 2016: anche quest’anno aiutiamo i nostri ragazzi a crescere nel mondo Imun è un progetto a cui teniamo molto e che sosteniamo da anni perché diamo l’opportunità a centinaia di ragazzi di scoprire come funzionano l'ONU e i suoi organismi attraverso simulazioni in inglese delle sedute internazionali. Una bella opportunità per tanti ragazzi che per quattro giorni si caleranno nei panni di ambasciatori e diplomatici e tratteranno i temi della politica internazionale

“Ho intenzione di studiare scienze politiche  e relazioni internazionali all’università, diciamo che è stato proprio questo progetto ad appassionarmi così tanto da farmi scegliere la mia carriera… cioè, quello che vorrei fare”. Sono le parole di Isabella, studentessa del Liceo Pascal di Pomezia che insieme ai suoi compagni ha partecipato all’ultima edizione di Imun, Italian Model United Nations: un progetto a cui teniamo molto e che sosteniamo da anni perché diamo l’opportunità a centinaia di ragazzi di scoprire come funzionano l’ONU e i suoi organismi attraverso simulazioni in inglese delle sedute internazionali.

4 giorni di simulazione, dal 17 al 21 gennaio. I partecipanti si caleranno nei panni di ambasciatori e diplomatici, e tratteranno i temi della politica internazionale durante le simulazioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite o di altre sessioni di organizzazioni internazionali. Tanti gli argomenti che verranno trattati, tutti legati all’attualità più stringente: dalla tutela del patrimonio culturale e archeologico nella Siria sconvolta dalla guerra all’emergenza immigrazione, dalla finanza ai diritti umani, dalla sicurezza nel Mediterraneo ai cambiamenti climatici.

2500 gli studenti coinvolti. La tappa romana di IMUN 2016 è la più grande di sempre: 2.500 studenti provenienti da 145 scuole, dall’Italia e da tanti paesi esteri come Francia, Belgio, Kuwait, Georgia. Abbiamo fiducia che questa sarà una grande occasione di coscienza, divertimento ma anche di arricchimento per crescere ed avere una cultura critica. Il modello Onu è una esperienza culturale, non e’ un gioco: serve a mettere in contatto nazioni diverse tra loro per storia, cultura e religione e capire che la differenza non e’ problema, ma un’opportunità  di crescita.

Stanno crescendo guerre, conflitti, violenza e terrorismo e tutto questo accade perché la cultura dell’odio ha prevalenza in tanti angoli del pianeta. In questo senso, le Nazioni Unite non sono un mondo perfetto, ci sono certo dei difetti ma questo sistema ha offerto tante soluzioni in nome della pace. Ecco perché è  importante credere nelle proprie ragioni ma anche comprendere le ragioni degli altri. Noi continueremo ad essere vicini a questi giovani con grande discrezione e determinazione. Andiamo avanti  così e sosteniamo in tanti modi la crescita e lo sviluppo della conoscenza dei nostri ragazzi che devono essere cittadini del mondo. Scopri i nuovi bandi  per l’istruzione in 400 scuole di ogni ordine e grado.

Lo scorso anno tra l’altro proprio a Roma si è tenuto il Worldmun, World Harvard Model United Nations è uno degli appuntamenti più importanti del Model United Nations,  e ogni anno si svolge in un diverso Paese del mondo. Una bella occasione perché questo  Worldmun coinvolgerà l’intera città, i suoi luoghi più belli e tutto quello su cui stiamo puntando.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica