5 maggio 2011 L’incontro con Stuart Milk. “Non avere paura delle differenze” Stuart Milk, nipote dello storico attivista gay Harvey e consigliere del presidente Usa Barack Obama, premia Nicola per il suo impegno per i diritti e gli consegna un attestato d’onore da parte del sindaco di San Francisco. Un paese in cui alcuni cittadini hanno paura o per il colore della loro pelle o per il loro orientamento sessuale non è civile, è il motivo dell’impegno della Provincia a far sì che le differenze siano una risorsa e non un problema

Un attestato d’onore del sindaco di San Francisco e una targa della Fondazione Milk.

Li ha ricevuti Nicola da Stuart Milk, nipote di Harvey Milk, presidente dell’omonima Fondazione e consulente del presidente degli Usa Obama per i diritti civili delle persone omosessuali.

Un incontro organizzato da Equality Italia che hanno portato Stuart Milk in tour per Italia. Stuart Milk ha visitato l’Italia per una serie di incontri, dibattiti e conferenze sui diritti civili delle persone lesbiche e gay.

E stato ospitato, prima della tappa romana, dalle città di Genova, Torino, Milano, Padova, Bologna.

Questa targa mi fa immenso piacere – ha detto Nicola – perché viene da una città, San Francisco, che ha svolto un ruolo mondiale nella battaglia dei diritti civili e che ha condizionato il mondo promuovendo una società con un punto di grande forza: non avere paura delle differenza ma vedere in loro una ricchezza. Questo è il modello che vogliamo costruire. Da parte nostra faremo di tutto per esserne degni. Bisogna fare piccoli cambiamenti ma sostanziali. Non è civile – ha sottolineato Nicola – un paese in cui alcuni cittadini hanno paura o per il colore della loro pelle o per il loro orientamento sessuale. Siccome ho la sensazione che siamo molti lontani la strada da percorrere è ancora lunga”.

Milk da parte sua ha affermato: “C’è un’opportunità per avere un nuovo inizio. In Italia ho trovato molta rabbia ma molta voglia di cambiare. La minoranza fa poi la maggioranza”.

Stuart Milk tiene lezioni magistrali in conferenze politiche e convention, congressi internazionali, summit sull’uguaglianza oltre che in eventi di organizzazioni non governative o no profit.

Ha parlato in più di 40 stati negli Stati Uniti e in oltre 20 stati nei sei continenti conseguendo dozzine di riconoscimenti e premi in nome dello zio tra cui la Medaglia Presidenziale per la Libertà (Presidential Medal of Freedom) dal Presidente americano Barack Obama nell’estate del 2009 e la Medaglia della Hall of Fame californiana (California Hall of Fame Medal) dal Governatore Arnold Schwarzenegger e dalla First Lady Maria Shriver nel dicembre 2009.

Stuart Milk ha anche ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali per i Diritti Civili ed Umani tra cui nel 2009 il premio Campione d’Uguaglianza da Equality California ed il premio Autenticità Culturale e Coraggio assegnato lo stesso anno a Madrid.

Al termine dell’incontro Stuart Milk è stato invitato a visitare la Domus dei sotterranei di Palazzo Valentini.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet