12 marzo 2013 Il primo giorno alla Regione. Ci rimboccheremo le maniche per la nostra comunità C’è un grande lavoro da fare. E come abbiamo sempre fatto, con umiltà e serietà, tenteremo di portarlo avanti nel migliore dei modi. A tutte le famiglie che vivono il presente con una grande paura vorrei che arrivi un messaggio piccolo ma importante di speranza da parte nostra

Da oggi sono ufficialmente il presidente della Regione Lazio.

Dopo essere stato nominato dalla Corte d’Appello di Roma, nel pomeriggio ho visitato gli uffici della Regione e ho salutato il personale.

In questo momento il mio pensiero va a tutti i cittadini e le cittadine della regione Lazio, a coloro che hanno guardato a noi con speranza: ci mettiamo al lavoro per essere degni di questa fiducia.

C’è un grande lavoro da fare. E come abbiamo sempre fatto, con umiltà e serietà, tenteremo di portarlo avanti nel migliore dei modi.

A tutte le famiglie che vivono il presente con una grande paura vorrei che arrivi un messaggio piccolo ma importante di speranza da parte nostra. Ci rimboccheremo subito le maniche e ci metteremo a lavoro per la nostra comunità.

Faremo di tutto per dare una mano all’Italia che ne ha bisogno, alla crescita, allo sviluppo e alla costruzione di una fase nuova anche per l’economia.

Noi siamo qui in maniera transitoria per governare, per i cittadini, la cosa pubblica. Questa deve essere l’ unica ossessione di un amministratore: governare per chi ci ha dato l’ onore di avere questa posizione di responsabilità.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet