2 febbraio 2016 Valorizziamo i siti Unesco del Lazio: creiamo lavoro e sviluppo grazie al nostro patrimonio Creare valori attorno alla bellezza è una battaglia civile, culturale ed economica. Anche per questo, malgrado la crisi, continuiamo a investire in questo settore. Ecco i quattro progetti per valorizzare i siti Unesco del Lazio capendo le loro esigenze, per aiutare la promozione di questi luoghi

L’Italia è al 1° posto  per siti Unesco, ma nel settore legato al patrimonio culturale sono impiegati solo 304.000 lavoratori, la metà di quelli del Regno Unito (755.000) e della Germania (670.000), una cifra inferiore anche dei 409.000 della Spagna. L’impegno che ci siamo posti, quello che vogliamo fare, oltre ovviamente a valorizzare le nostre bellezze, è colmare un gap inconcepibile tra le potenzialità del nostro patrimonio e la sua resa in termini di creazione di ricchezza e occupazione. Anche per questo, malgrado la crisi, continuiamo a investire in questo settore.

Le 5 azioni che presentiamo oggi. Abbiamo investito molte risorse questi in 2 anni e mezzo, anche grazie al buon utilizzo dei fondi europei. Oggi abbiamo presentato una nuova tranche di interventi per un totale da 1,4mln di euro: 1,2 con fondi europei messi a disposizione dalla Regione, il resto dai comuni. Creare valori attorno alla bellezza è una battaglia civile, culturale ed economica e ne siamo convinti. Si tratta in totale di oltre 10 milioni di euro. Le cinque azioni presentate oggi comprendono investimenti per oltre 1 milione.

Ecco i quattro progetti per valorizzare i siti Unesco del Lazio:

Cerveteri. Abbiamo finanziato il restauro dell’edificio Ex Cabina Enel, con creazione di spazi per accoglienza turistica, eventi culturali e vendita di prodotti tipici. Abbiamo sostenuto questo intervento con 240mila euro.

Tarquinia. Completato il primo piano di Palazzo Bruschi Falgari, il  restauro della galleria e della sala grande con la creazione di uno spazio per eventi culturali. Abbiamo sostenuto questo intervento con 250mila euro.

Parco archeologico di Vulci – Montalto di Castro. Qui abbiamo finanziato i lavori per il centro di accoglienza: proiezione permanente in 3D della Tomba François presso la biglietteria e realizzazione di una struttura per manifestazioni culturali e spettacoli dedicata ai bambini. Abbiamo sostenuto questo intervento con 250mila euro.

Tivoli – “Santuario di Ercole Vincitore”. Qui abbiamo finanziato interventi per la messa in sicurezza e allestimento permanente dello spazio teatrale del Santuario. Abbiamo sostenuto questo intervento con 207mila euro.

Il rilancio del patrimonio etrusco. Ai 4 interventi sui siti si aggiunge la grande operazione sul rilancio del patrimonio etrusco del Lazio: lo abbiamo fatto in tanti modi, per esempio con il logo “città d’Etruria” e con il progetto di comunicazione su questa grande ricchezza: vogliamo che nel mondo si comincino ad associare gli etruschi al Lazio.

Ecco come stiamo lavorando per valorizzare le nostre bellezze: con l’innovazione e la creatività, per rendere più fruibili e attraenti le bellezze dei territori; puntando sulla qualità delle infrastrutture, per migliorare l’accoglienza e potenziare gli spostamenti verso i siti; e favorendo la  promozione, per comunicare al meglio le nostre bellezze e i nostri straordinari gioielli. Lo stiamo facendo attraverso una forte sinergia tra regione, amministrazioni locali, governo ed Europa.

Uno degli investimenti che ci ha portato a stare sui social ci dice che il Lazio è primo su twitter per la promozione turistica e dei beni archeologici ed è tra i primi cinque profili su Facebook: segnale che questa voglia di investire, scommettere e fare sistema e di scegliere la cultura come valore aggiunto della Regione sta funzionando.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica