28 giugno 2017 Potenziamo l’istituto zooprofilattico, un presidio fondamentale per la salute pubblica Si tratta di uno di quegli organismi che lavorano dietro le quinte e di cui spesso i cittadini sanno poco, ma da cui tutti ricevono un servizio preziosissimo: dal controllo di animali domestici e selvatici alla tutela dei consumatori per tutti gli alimenti prodotti in Italia o importati nel nostro territorio, fino al supporto nel caso di emergenze nazionali e internazionali

La sicurezza alimentare rappresenta un tema fondamentale non solo per la salute dei cittadini e degli animali, ma anche per i nostri prodotti, soprattutto in un territorio come il Lazio, che ha una grande tradizione enogastronomica. È anche grazie all’istituto se i nostri prodotti hanno un livello di qualità e sicurezza altissimo, che ne facilita la commercializzazione.

Rafforziamo un presidio fondamentale per la salute pubblica. I nuovi laboratori per la sicurezza alimentare inaugurati oggi rafforzano una struttura di assoluta eccellenza come l’istituto zooprofilattico delle regioni Lazio e Toscana e innalzano ancora di più la qualità scientifica del lavoro dell’istituto. È uno di quegli organismi che lavorano dietro le quinte e di cui spesso i cittadini sanno poco, ma da cui tutti ricevono un servizio preziosissimo.

Un lavoro indispensabile per la tutela della salute pubblica:

  • il controllo di animali domestici e selvatici
  • la tutela dei consumatori per tutti gli alimenti prodotti in Italia o importati nel nostro territorio
  • il supporto nel caso di emergenze nazionali e internazionali correlate al consumo di alimenti potenzialmente inquinati
  • la gestione del terremoto, in particolare per quello che riguarda il monitoraggio delle attività nel settore agro-zootecnico e veterinario.

La Regione Lazio in campo per potenziare questo istituto: questa struttura è un partner di assoluta importanza per la nostra regione, per questo ci siamo mossi fin da subito per aumentarne l’efficienza, sia in termini organizzativi che economici. Dopo aver firmato il protocollo con la Regione Toscana (nel 2014), che ci ha reso una regione all’avanguardia in Italia nella normativa sugli istituti zooprofilattici, siamo intervenuti a sostegno di questa struttura per riportare ordine nei conti e maggiore certezza nella programmazione degli interventi accompagnando la nuova direzione in settori chiave.

La solidità e la maggiore efficienza dell’istituto ha prodotto effetti importanti, come la stabilizzazione di una parte dei precari (dei 157 precari 21 sono stati stabilizzati nel 2016 e una quota simile sarà stabilizzata nel 2017 procedendo secondo quanto previsto dalla legge madia) e come il recupero dei debiti pregressi.

 Nuovi progetti con l’istituto zooprofilattico. La Regione Lazio potenzierà ancora la collaborazione con l’istituto sul controllo della filiera e sul monitoraggio della qualità delle produzioni. in particolare, stiamo lavorando a un progetto per la creazione di un marchio legato alla produzione di latte nobile di alta qualità.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet