1 marzo 2011 United network 2011, la scuola prepari i cittadini del mondo “Abbiamo il dovere di aiutare la scuola pubblica, dobbiamo assolutamente investire nelle nuove generazioni, sostenere la formazione". Nicola ha lanciato così l’iniziativa 'United network 2011'.

United network 2011 è un programma della Provincia di Roma riservato a 120 studenti, di cui 90 provenienti dalla provincia di Roma, che avranno l’occasione di partecipare, a New York nella sede delle Nazioni Unite dall’8 al 15 marzo alla 37esima edizione della National High School Model United Conference, organizzata dalla società ‘Leonardo-Educazione, Formazione, Lavoro’ con il sostegno della Provincia di Roma.

Il progetto nasce nell’ambito dell’attività svolta da ‘Leonardo’ società composta da giovani professionisti, dirigenti d’azienda e insegnanti con una lunga esperienza nell’ambito della formazione nazionale e internazionale. In particolare i ‘Model United Nations’ sono simulazioni dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite che permettono agli studenti di approfondire i temi dell’ agenda politica internazionale indossando panni di ambasciatori e diplomatici.

Nel rivestire questo ruolo i giovani delegati svolgono le attività tipiche della diplomazia, tengono discorsi, preparano bozze di risoluzione, negoziano con alleati e avversari, risolvono conflitti, mettendo in moto le risorse della cooperazione internazionale per risolvere problemi mondiali. Ogni anno nel mese di marzo, sono più di tremila gli studenti provenienti da 150 scuole e da 20 paesi che si incontrano per simulare commissioni ristrette e sessioni plenarie.

La scuola – ha detto Nicola – non deve solo offrire nozioni ma preparare cittadini che sappiano farsi strada nel mondo. Assunto particolarmente importante oggi all’interno di una società sicuramente più competitiva rispetto a quella dei nostri padri. Purtroppo oggi non riusciamo più a produrre beni che il mondo consuma e acquista. Rimettiamo in campo creatività, ingegno, diamo manforte alla scuola, alla ricerca, alla formazione, al sistema Paese per produrre maggiore ricchezza per tutti”.

Riguardo poi al viaggio degli studenti nella sede delle Nazioni Unite, Nicola ha poi aggiunto: “Un viaggio che arricchirà sicuramente i ragazzi. L’Onu è il luogo di eccellenza delle diversità e delle differenze del mondo. Al suo interno ospita uomini e donne radicalmente diversi che dialogano per trovare soluzioni. Un esempio di come si dovrebbe vivere oggi nel mondo”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet