4 febbraio 2013 La scuola prima di tutto. I nostri progetti per dare a tutti più opportunità Nel Lazio più del 13% dei giovani tra i 18 e i 24 anni ha al massimo la terza media, mentre quasi il 20% non studia, non segue alcun percorso di formazione e non lavora. Sono dati allarmanti. Mercoledì 6 febbraio alle ore 17 al Teatro Italia di Via Bari 33 a Roma vogliamo condividere i nostri progetti per i prossimi anni.

Negli ultimi anni la Regione ha smantellato il diritto allo studio.

Questo vale per l’università, dove sono state quasi cancellate le borse di studio e dove non ci sono alloggi per le ragazze e i ragazzi, ma anche per la scuola, dove regnano tagli e disinteresse.

La vita scolastica degli insegnanti, degli dirigenti, di tanti operatori e famiglie è diventata più difficile.

Nel Lazio più del 13% dei giovani di tra i 18 e i 24 anni ha al massimo la terza media, mentre quasi il 20% non studia, non segue alcun percorso di formazione e non lavora. Sono dati allarmanti.

Vogliamo cambiare tutto. Per noi la scuola viene prima di tutto.

Ne parliamo mercoledì 6 febbraio alle ore 17 al Teatro Italia di Via Bari 33 a Roma, un momento per condividere idee e progetti sul futuro della nostra scuola.

L’istruzione non deve più essere considerata una spesa, ma un investimento. Vogliamo rimettere al centro la formazione e il lavoro, garantire ai cittadini occasioni di formazione nel corso di tutta la vita. E poi vogliamo aumentare il numero degli asili nido, potenziare l’organico dei docenti soprattutto per gli alunni diversamente abili e i Centri Permanenti per l’Istruzione degli Adulti.

Più lavoro per i giovani, più certezze per gli adulti, più sviluppo per le imprese: questi sono i nostri impegni per i prossimi anni.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica