21 gennaio 2013 La Valle del Sacco può diventare un’opportunità per il Lazio. Con la bonifica e l’agricoltura biologica Questo territorio soffre l’inquinamento da decenni e oggi è uno dei più distrutti d’Italia. Dobbiamo invertire la rotta, con la stessa visione che ci ha guidato in questi anni alla Provincia: sviluppo e ambiente non sono esigenze opposte ma vanno di pari passo

Decenni di inquinamento e sostanze tossiche hanno avvelenato la Valle del Sacco, che oggi è uno dei territori più distrutti d’Italia.

Per noi recuperarla è fondamentale, vogliamo fare una cosa che può sembrare un miracolo ma che non lo è: trasformare quel lembo di territorio in un’opportunità per tutto il Lazio, concludendo la bonifica e invertendo la rotta, puntando sulla produzione da agricoltura biologica.

Alla Provincia, in questi anni, abbiamo portato avanti tante sfide per il territorio e per l’ambiente, abbiamo realizzato il più grande aumento della differenziata, che è passata da 29mila a 1 milione di persone e abbiamo portato i pannelli solari su tutte le scuole. Sembrava impossibile e invece ce l’abbiamo fatta.

Puntare sull’ambiente non fa bene solo alla salute ma anche alle tasche: gli acquisti verdi ci hanno permesso di risparmiare risorse da spendere per altri progetti, come le scuole e il sociale. Per dare ai ragazzi la possibilità di imparare e di diventare esperti delle energie rinnovabili abbiamo anche dato vita alla ‘Scuola delle energie’.

Perché sviluppo e ambiente non sono esigenze opposte ma vanno di pari passo. E’ questa la nostra visione che porteremo anche alla Regione.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet