11 novembre 2015 Lavoro e imprese: nel Lazio ancora il segno più Questi dati, diffusi da Inps e Unioncamere, dimostrano che la strategia messa in campo dalla Regione Lazio sta funzionando e che i nostri sforzi e i nostri investimenti per far ripartire il sistema economico e imprenditoriale cominciano a dare i risultati sperati sia su lavoro stabile che sulla creazione di nuove imprese

Secondo Inps e Unioncamere emerge che il Lazio sta diventando, sia su lavoro stabile che sulla creazione di nuove imprese una delle regioni leader in Italia della ripresa e questo è una conseguenza delle scelte che stiamo facendo, prima fra tutto quello di aver immesso liquidità nel mercato. Questi dati dimostrano che la strategia messa in campo dalla Regione Lazio sta funzionando e che i nostri sforzi e i nostri investimenti per far ripartire il sistema economico e imprenditoriale cominciano a dare i risultati sperati.

Una fortissima crescita dell’occupazione a tempo indeterminato. Nei primi nove mesi del 2015 nel Lazio sono stati attivati 152.914 contratti a tempo indeterminato con un aumento del 41,1% rispetto allo stesso periodo del 2014 su una media italiana del +34,4%. Le trasformazioni di contratti a termine o di apprendistato in contratti a tempo indeterminato sono state 39.005 con un incremento del 23,8% sullo stesso periodo 2014 su una media italiana del +18,1%. Le cessazioni dei contratti a tempo indeterminato, invece, sono 124.351, un dato in linea con quello del 2014.

In totale sono stati attivati nel Lazio sono stati 484.471 contratti (+10,6% rispetto a gennaio-settembre 2014) a fronte di 415.196 cessazioni (+2,6% rispetto ai primi 9 mesi del 2014). Anche i dati sulla nati-mortalità delle imprese diffusi da Unioncamere confermano i segnali di ripresa dell’attività economica nel 2015.

Nei primi 9 mesi del 2015 sono 8.553 le nuove imprese registrate nelle camere di commercio del Lazio, con un tasso di crescita nei 9 mesi dell’1,4%: rispetto a questo dato il Lazio è la prima regione per tasso di crescita del numero delle imprese nei 9 mesi del 2015. In particolare nel terzo trimestre 2015 il saldo tra iscrizioni e cessazioni nel Lazio è positivo per 3.282 unità con un tasso di crescita di +0,52% (cfr. media Italia +0,33%). Le iscrizioni sono state 8.630 e le cessazioni 5.348. Il Lazio è stata la prima regione per crescita del numero assoluto di imprese nel terzo trimestre 2015.

Continuiamo a lavorare duramente affinché nei prossimi anni si possa rendere strutturale la crescita economica. Il Lazio cambia: il miglioramento qualitativo dell’occupazione derivante dalla crescita dei contratti a tempo indeterminato è un dato importante che influisce positivamente sul futuro e sulla qualità della vita dei nostri cittadini.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica