29 agosto 2011 A Grassi dobbiamo moltissimo

“Venti anni fa Libero Grassi veniva ucciso dalla mafia perché non si era piegato al ricatto e alla violenza e aveva scelto di combattere a viso aperto e senza paura. Veniva ucciso perché in pochi avevano avuto il coraggio di sostenerlo. Per questo gli dobbiamo moltissimo: è uno straordinario esempio di integrità morale e di civismo e abbiamo il dovere di ricordarlo con l’ impegno quotidiano contro il crimine organizzato”.

“La lotta a tutte le mafie è realmente efficace – ha detto Nicola – – solo se le Istituzioni sono vicine, non facendo mai mancare appoggio e solidarietà a quanti si ribellano alla criminalità. E’ questa la lezione che Libero Grassi ci ha insegnato e che dobbiamo portare avanti perché le mafie non moriranno mai se non cambiamo la cultura della paura e del silenzio in cui crescono”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet