18 dicembre 2014 Mettiamo ordine all’intramoenia: pronte le nuove linee guida Una normativa omogenea in linea con le indicazioni nazionali. L’attività in intramoenia non potrà superare quella svolta in regime istituzionale e i pagamenti saranno tracciabili

Mettiamo ordine anche all’intramoenia, l’attività libero professionale dei medici del servizio sanitario pubblico. Vogliamo riportare il ricorso a questa tipologia di prestazioni alla sua ragione originaria, e cioè a un percorso di libera scelta del cittadino, che non deve essere costretto a ricorrere all’intramoenia perché mancano i servizi.

Abbiamo firmato il decreto, le nuove linee guida seguono le indicazioni nazionali e saranno valide in tutto il Lazio:

L’attività in intramoenia non potrà superare quella svolta in regime istituzionale. In sede di accordo aziendale saranno definiti gli importi per ogni singola prestazione e comprenderanno il compenso per il professionista, per l’equipe e il personale di supporto, e anche i costi per l’ammortamento e la manutenzione delle apparecchiature e  quelli connessi all’attività di prenotazione.

I pagamenti saranno tracciabili. Sarà l’Azienda a effettuare direttamente la riscossione , che dovrà avvenire attraverso mezzi che assicurino la tracciabilità  del pagamento. La Asl tratterrà il 5% della somma complessiva e l’importo andrà a costituire un fondo per  finanziare con cui ridurre le liste di attesa e effettuare attività di prevenzione. Nel Lazio l’attività di intramoenia vale circa 120 milioni l’anno.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet