16 ottobre 2015 Maker Faire: Roma e Lazio pronte a una sfida globale Roma e il Lazio sono terre con fortissima vocazione all'innovazione e il nostro obiettivo è proprio questo, diventare una grande regione europea dell'innovazione. Per questo stiamo promuovendo startup innovative e creative e andiamo avanti per creare luoghi in cui far incontrare le esperienze e favorire la contaminazione di tradizione e innovazione a partire dal nostro patrimonio di università, la ricerca, le tecnologie

di Nicola Zingaretti, il Messaggero, 16 ottobre 2015

La conferma della Capitale come sede della European Edition della più grande fiera dell’innovazione esistente segnala al mondo che Roma e il Lazio sono terre con fortissima vocazione all’innovazione. Ed è proprio così. Il Lazio ha tutte le potenzialità per stare da protagonista in una competizione globale in cui creatività e innovazione contano sempre di più. Abbiamo talenti, capacità di ricerca, una tradizione su cui poggiare, un tessuto imprenditoriale che vede la presenza di grandi imprese innovative. E questo disegno – diventare una grande regione europea dell’innovazione – a guidare le scelte che abbiamo fatto in questo settore in questi due anni e mezzo.  Come? Lavorando a un ecosistema favorevole all’innovazione; promuovendo startup innovative e creative; creando luoghi per fare incontrare le esperienze; favorendo la contaminazione di tradizione e innovazione, valorizzando il patrimonio per cui eccelle la nostra regione, con le sue università, con la ricerca, le tecnologie.

È in questo quadro che abbiamo sostenuto sin dal suo avvio una manifestazione come la Maker Faire, fortemente voluta da Asset Camera, un altro attore pubblico che spinge per la modernizzazione di questo territorio. La riteniamo infatti un’occasione unica – basti pensare al successo dello scorso anno, con 100mila visitatori – per far incontrare la tecnologia con la cittadinanza e mostrare questo volto, troppo spesso nascosto, del nostro territorio. Sosteniamo la Maker Faire, quindi. Ma non solo. Stavolta saremo presenti alla kermesse con un nostro stand, dove daremo spazio alle tante imprese innovative e alle startup sostenute dai programmi della Regione in questi due anni e mezzo. Con un’attenzione particolare ai maker, ai nostri artigiani digitali.

Sarà così l’occasione per presentare i primi risultati di una linea politica chiara: quella del sostegno a questo movimento. Una linea che ci ha portato a fare molte cose concrete, sulle quali siamo all’avanguardia in Italia. Prima di tutto, la realizzazione di spazi FabLab, localizzati nelle sedi di Bic Lazio di Roma Casilina, Bracciano e Viterbo ed aperti da questa estate. E presto verrà aperto, nell’ambito di Spazio Attivo, un Fab Lab anche a Latina. Luoghi che hanno già cominciato ad attrarre studenti, creativi, aspiranti imprenditori e imprenditori esperti, artigiani, ingegneri, maker e designer; in cui sono stati tenuti oltre 30 corsi di formazione altrettanti workshop; in cui 51 progetti tutorati sono già in fase di sviluppo. Luoghi vivi, quindi, capaci di essere spazi di innovazione molto concreta come dimostrano i progetti presentati.

Nello stand della Regione Lazio alla Maker Faire la nostra idea di FabLab diffuso regionale trova spazio in un’area dedicata, dove saranno ospitate le macchine perla realizzazione di manufatti provenienti dai tre FabLab regionali e gestita da tecnici che ne spiegheranno l’utilizzo. E poiché pensiamo che l’innovazione debba svilupparsi in una dimensione internazionale, durante la Maker Faire promuoveremo anche incontri, workshop e B2B per mettere in contatto maker italiani e stranieri.

Ma il nostro impegno non si ferma qui. Presenteremo in questi giorni di Maker Faire anche un pacchetto FabLab finanziato con risorse europee, con cui permetteremo agli istituti scolastici di migliorare i loro laboratori, dotandosi di una stampante 3D o di uno scanner di ultima generazione. È un altro passo cruciale per costruire il futuro. I nostri ragazzi devono poter dire la loro nella sfida tecnologica del domani, e compito della politica è dare loro tutti gli strumenti per farlo. C’è molto, quindi, dietro la Maker Faire. Soprattutto, c’è il coraggio della sfida e parole che ci piacciono: innovazione, giovani, scuola, mondo. Per questo ci siamo.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica