30 gennaio 2013 Manifesto per lo sviluppo economico In questi mesi abbiamo visitato imprese, incontrato imprenditori, lavoratori, universitari, associazioni di categoria e sindacati. Da questo confronto nascono le priorità che vogliamo portare avanti alla Regione. Ecco dieci impegni per rilanciare l'economia e il lavoro

In questi mesi abbiamo ascoltato molti attori significativi della nostra economia: visitato imprese, incontrato imprenditori, lavoratori, universitari, associazioni di categoria, sindacati. Da questo confronto nascono le priorità e gli impegni concreti che vogliamo portare avanti nei prossimi cinque anni per rilanciare l’economia del Lazio. Siamo consapevoli che il tema fondamentale, prima di ogni proposta, è la credibilità di quello che si dice e che il nostro primo obiettivo dovrà essere quello di costruire una Regione che funziona: più leggera, trasparente, digitale, profondamente riorganizzata nella sua struttura e aperta ai cittadini e alle imprese. Una Regione capace di sostenere un nuovo modello di sviluppo.

PER SUPERARE L’EMERGENZA
Liquidità, accesso al credito, semplificazione amministrativa e una gestione efficiente dei fondi europei sono le prime misure richieste dalle imprese del Lazio per affrontare l’emergenza e la crisi. Per questo, la nostra prima iniziativa sarà il varo di un piano anti – crisi per dare certezze, strumenti e risorse al mondo imprenditoriale
e al lavoro.

1. Dare forza alle PMI
– Filiera delle garanzie per i crediti bancari
– Strumenti finanziari per liquidità, investimenti e capitalizzazione delle PMI
– Semplificazione amministrativa, digitalizzazione e sportelli unici
– Small Business Act
– Formazione professionale on demand

2. Un’amministrazione amica delle imprese
– Gestione più e ciente dei Fondi europei
– Confronto costante con gli attori economici e sociali
– Adozione di obiettivi misurabili
– La Regione Lazio un “pagatore leale”: mai più bandi non finanziati
– Legge sugli appalti, i servizi e le forniture

PER SOSTENERE L’ECONOMIA REALE
Il Lazio è un territorio con enormi potenzialità. Una grande forza che deve essere accompagnata e sostenuta. Abbiamo risorse umane e produttive, abbiamo saperi ed eccellenze, abbiamo l’unicità di un patrimonio naturale e culturale: fattori di sviluppo che dobbiamo valorizzare, raccogliendo la domanda di interventi specifici sui diversi settori, per tornare a crescere.

3. Ripartire dalle eccellenze produttive
– Revisione Legge regionale sui distretti industriali
– Azzeramento del digital divide e banda larga in tutte le aree produttive
– Incentivi alla costruzione di reti tra i distretti e con le Università
– Confronto permanente con le multinazionali

4. La sfida della qualità urbana
– Testo Unico per l’Urbanistica
– Norme e incentivi per la riqualificazione urbana e la sostenibilità edilizia
– MUDE (Modello Unico Digitale per l’Edilizia)
– Atlante digitale delle proprietà immobiliari pubbliche
– Testo unico del commercio
– Centralità del commercio e dell’artigianato di vicinato
– Revisione della disciplina sull’artigianato
– Tutela e valorizzazione delle botteghe e dei negozi storici
– Contrasto dell’abusivismo e della contraffazione

5. Innovazione nella tradizione agricola
– Concertazione per la programmazione dei Fondi europei
– Ricerca scientifica per l’agricoltura
– Assegnazione di terre pubbliche ai giovani imprenditori
– Rilancio di CAR e MOF
– Strategia alimentare regionale

6. La forza del territorio: la cultura, il turismo e la blue economy
– Piano regionale della cultura
– Nuove leggi di settore (spettacolo dal vivo, musei, archivi e biblioteche)
– Risorse pubbliche e private per le produzioni culturali
– Promozione congiunta dell’oerta turistica di Roma e del Lazio
– Strumenti per favorire la diversificazione della domanda turistica
– Nuovo Piano di coordinamento dei porti
– Sviluppo della vocazione crocieristica del porto di Civitavecchia
– Piena attuazione del Distretto Integrato della Nautica
– Piano di riqualificazione delle coste e del mare

PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ
L’innovazione è la chiave per incrementare la produttività del nostro sistema produttivo. Vogliamo costruire insieme al mondo delle imprese del Lazio un nuovo modello di sviluppo capace di fare spazio a una nuova economia per tornare ad essere una grande regione europea protagonista nella competizione globale dei prossimi decenni.

7. Green Lazio
– Nuovo Piano Energetico Regionale Programma Lazio 20-20-20
– Distretti della green economy e per il riuso e il riciclo dei rifiuti
– Aree produttive ecologicamente attrezzate
– Appalti pubblici premianti per materiali e professionalità green

8. Trasferimento tecnologico e reti d’impresa
– Rete degli innovatori del Lazio
– Sostegno alla creazione di consorzi e reti di impresa
– Contratti di rete nei bandi di gara regionali,
– Rating della rete per l’accesso al credito

9. Startup e creatività
– Startup Lazio: risorse, servizi e spazi per chi vuole fare impresa
– LazioCreativo: Fondo per la Creatività, Portale LazioRegioneCreativa

10. Internazionalizzazione
– Piano strategico per l’internazionalizzazione
– Sostegno ai processi di internazionalizzazione
– Supporto alla costituzione dei Consorzi per l’internazionalizzazione
– Attrazione di investimenti nazionali e internazionali


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica