7 aprile 2016 Maratona di Roma: siamo nati per correre La maratona di Roma è un grande evento in nome dello sport perché unisce tanti elementi vincenti: la passione di tanti sportivi, sia professionisti che amatoriali; la bellezza dei luoghi; la forza organizzativa; la capacità di inclusione

La maratona di Roma è un segnale di come va affrontata la vita. Nonostante le difficoltà bisogna correre: come diceva Bruce Springsteen ‘baby, we were born to run’, siamo nati per correre, e la maratona di Roma è un grande evento in nome dello sport perché unisce tanti elementi vincenti: la passione di tanti sportivi, sia professionisti che amatoriali; la bellezza dei luoghi; la forza organizzativa; la capacità di inclusione. Oggi ho inaugurato il Villaggio della Maratona di Roma che sarà aperto fino a domenica sera al Palazzo dei Congressi dell’Eur.

Lo sport come fondamentale strumento di inclusione. La Regione sta puntando moltissimo sullo sport come elemento fondamentale di inclusione sociale e socialità. Tra le tante cose mettiamo a disposizione 1 milione di euro per l’acquisto di  attrezzature sportive e per favorire lo sport nelle scuole.

Un’edizione speciale della maratona di Roma. Questa edizione è arricchita anche dalla presenza di Luca, un ragazzo disabile che correrà i 42 km della maratona accanto al papà, con una bicicletta speciale e il sostegno degli amici di “genitin”, un’associazione nata da genitori che hanno vissuto l’esperienza della nascita di un figlio prematuro.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica