25 marzo 2014 Il Lazio cambia: meno uffici e strutture più snelle ed efficienti Interessi personali e intrecci politici del passato hanno portato alla nascita di enti e poltrone inutili. Abbiamo approvato una nuova legge per riorganizzare tutte le società controllate dalla regione, eliminare gli sprechi e rimuovere gli uffici doppioni

In passato la macchina regionale è cresciuta in modo confuso e poco trasparente. Si sono moltiplicati incarichi, funzioni e poltrone costose mentre i servizi alle persone sono diminuiti. Abbiamo detto basta.

Siamo passati da cinque società controllate a una. Sviluppo Lazio, Bil, Unionfidi, Bic Lazio e Filas sono state accorpate in un’unica società, più snella e produttiva.

Meno poltrone e posti di comando. Tra consigli di amministrazione e collegi sindacali, siamo passati da 38 membri a 6. Un risparmio enorme.

Basta affitti. Ognuna delle cinque società ha una sede diversa, per cui paga un affitto. Noi le stiamo trasferendo negli edifici di proprietà della regione, per un risparmio di quasi due milioni di euro.

Abbiamo eliminato gli uffici doppioni. Ad esempio Bil, Banca impresa Lazio, e Unionfidi, Società di garanzia fidi, svolgevano funzioni simili che spesso si sovrapponevano. Noi le abbiamo unite sotto il controllo di Sviluppo Lazio, con un risparmio di sei milioni di euro.

Monitoraggio continuo. Vogliamo controllare con regolarità i progetti in corso, quelli programmati e il loro impatto sul territorio, con verifiche semestrali e con richieste immediate di documenti e atti.

Una cura dimagrante che portiamo avanti con fermezza, per realizzare una macchina efficiente ed efficace. 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica