18 settembre 2012 Muoversi meglio con 1650 Km di nuove piste ciclabili Usare la bicicletta non può essere solo un passatempo per il fine settimana. Le persone hanno il diritto a non avere l’auto e a spostarsi rispettando l’ambiente. Per questo servono più percorsi moderni e sicuri per le bici. E la mobilità sostenibile deve essere un pilastro per lo sviluppo di Roma nei prossimi anni

A Roma solo 4 persone su mille si spostano in bici, mentre a Berlino sono 10 su cento e a Milano 5 su cento.

Possiamo fare di più, serve un salto di qualità.

Ma si può fare solo con percorsi moderni e sicuri, con segnaletica e illuminazione adatte.

Per questo alla Provincia stiamo realizzando una rete di 1650 km dove ci si potrà muovere liberamente in bicicletta.

In che modo? Attraverso sei direttrici principali di uscita da Roma, un percorso provinciale di raccordo fra i sistemi locali dei Comuni, da Civitavecchia ai Castelli con il recupero di alcune ferrovie dismesse con segnaletica orizzontale e verticale e opere di messa in sicurezza come incroci, attraversamenti, illuminazione e riduttori di velocità.

Il piano della ciclabilità è stato elaborato dalla Provincia con la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Urbanistica e raccoglie le indicazioni delle associazioni dei ciclisti.

Bisogna superare l’idea dell’uso della bici solo nel weekend per migliorare la qualità della vita e cambiare il modello di sviluppo, si può fare solo se la mobilità sostenibile diventa protagonista dell’azione amministrativa delle Istituzioni.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet