9 luglio 2014 Al San Giovanni un nuovo reparto per i neonati: una struttura innovativa e all’avanguardia Andiamo avanti: dopo anni di tagli e chiusure nel Lazio torniamo ad aprire servizi

Oggi abbiamo aperto il nuovo reparto di neonatologia alll’ospedale San Giovanni.  È il segno che le cose stanno cambiando, fin dal primo momento abbiamo detto basta tagli e stiamo andando avanti giorno per giorno per assicurare servizi migliori a tutte a tutti: torniamo ad aprire strutture dopo anni di tagli e chiusure.

Una struttura innovativa e all’avanguardia. Il nuovo reparto si trova al piano terra e occupa una superficie di 750 metri quadri, ed è dotato di strumentazioni e attrezzature di ultima generazione. L’abbiamo realizzato con i fondi della Protezione Civile regionale, con un finanziamento di 1,3 milioni di euro per le opere strutturali e gli impianti e di 530 mila euro per le attrezzature necessarie.

Due aree a seconda dell’intensità delle cure. Il reparto è dotato di due diverse sezioni di degenza suddivise per intensità di cure:la T.I.N., la terapia intensiva e sub-intensiva neonatale, e la neonatologia. La T.I.N. è dotata di 16 incubatrici di ultima generazione, la neonatologia di 9 culle.

La Control room, per monitorare costantemente la situazione dei piccoli pazienti. Questo spazio per il  monitoraggio si trova tra le due aree e permette di rilevare e segnalare tempestivamente le minime variazioni dei parametri vitali. In questo modo possiamo garantire tempestivi interventi da parte dell’equipe.

Tanti servizi innovativi e maggiori comfort. Tra le tante novità c’è anche la webcam nelle culle, così i genitori possono controllare il loro neonato anche da casa tramite pc e smartphone. E in questo modo rendiamo il reparto a misura sia della mamma che del bambino Tra le altre cose apriamo anche due nuove sale: una per l’allattamento e l’altra per i genitori.

La banca del latte materno. Esisteva e noi la incentiviamo, così  come incentiviamo anche la pratica dell’allattamento al seno.

Per offrire un ambiente sicuro, caldo e umano abbiamo fatto attenzione anche alla distribuzione architettonica degli spazi, soprattutto a quelli dedicati all’accoglienza e al rapporto madre-figlio. Siamo soddisfatti, il San Giovanni può tornare a essere un punto di riferimento.

L’apertura di questo reparto innovativo dimostra che nel Lazio sta prendendo corpo una nuova visione della sanità a partire della sanità del territorio. Entro l’anno apriremo anche un reparto di onco-ematologia di assoluta eccellenza.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet