26 settembre 2016 La nuova tangenziale dei Castelli, un’infrastruttura strategica per il territorio Dopo 15 anni di attesa, inauguriamo un tratto di strada strategico per i Castelli, perché permetterà di evitare il passaggio nei centri abitati di Albano e di una parte del centro di Ariccia e ridurrà i tempi di percorrenza per chi utilizza l’Appia per arrivare qui. La dimostrazione che un’amministrazione seria e affidabile produce risultati concreti

Dopo 15 anni un’infrastruttura strategica per i Castelli. Avevamo annunciato la fine di questo cantiere infinito circa un anno fa e abbiamo mantenuto la promessa: dopo 15 anni di attesa, inauguriamo un tratto di strada strategico per i Castelli, perché permetterà di evitare il passaggio nei centri abitati di Albano e di una parte del centro di Ariccia e ridurrà i tempi di percorrenza per chi utilizza l’Appia per arrivare qui. Da oggi i cittadini dei Castelli e di Roma guadagnano trenta minuti di vita al giorno ogni volta che passano in queste zone, perché si rende più fluido il traffico e migliora non di poco la qualità della vita dei comuni interessati.

Un’amministrazione seria e affidabile produce risultati concreti. I lavori erano bloccati per mancanza di risorse e mancati pagamenti. Abbiamo sbloccato i finanziamenti e pagato le imprese, saldando i debiti. I lavori erano stati deliberati nel 1999, partiti nel 2001 e si sono conclusi dopo 15 anni. Il tratto che inauguriamo è di 2,7 km di strada, lavori molto complessi perché hanno richiesto diverse gallerie. La sintesi di questo nuovo pezzo della tangenziale é: “non arrendersi mai”: lo dico a noi stessi e agli amministratori locali. La situazione è difficile, ma opere come quella di questa mattina sono la dimostrazione che si può fare, si può cambiare.

L’investimento per il completamento di questo intervento è stato di 215 milioni di euro. La prima parte di strada (1,6 km) era stata già inaugurata ma non ancora resa disponibile alla viabilità; con la nuova attribuzione di risorse sul Bilancio regionale sono ripartiti i lavori che nel frattempo sono stati adeguati per incontrare le richieste dei Comuni interessati. Ai 200 milioni investiti  sono stati aggiunti i 15 mancanti per il completamento della strada.

Avanti con il secondo lotto e il collegamento con l’ospedale dei Castelli: allo stato attuale la Regione ha a disposizione 9mln di euro per la prosecuzione dei lavori. Risorse in perenzione che saranno riattivate e attraverso le quali sarà possibile intervenire sulla viabilità dell’asse via Ginestreto-via Nettunense garantendo il collegamento dei tre centri urbani di Albano, Ariccia e Genzano con il nuovo Ospedale dei Castelli. Attualmente sono in corso gli studi di fattibilità.

L’impegno della Regione Lazio per l’area dei Castelli. Stiamo lavorando per riattivare risorse in perenzione e intervenire sulla viabilità dell’asse di via Ginestreto-via Nettunense: un’opera fondamentale in prospettiva, poiché consentirà di collegare i tre centri urbani di Albano, Ariccia e Genzano con il nuovo ospedale dei Castelli che vogliamo ultimare entro la fine del prossimo anno. inoltre, contiamo sull’appoggio del governo per completare il collegamento della tangenziale con via Ginestreto. Anche in questo caso, stiamo già lavorando per far partire i lavori il prima possibile.

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica