12 marzo 2014 Decidiamo insieme come investire i fondi europei 2014-2020 I fondi europei sono una grande risorsa per il Lazio. Per il periodo 2014 – 2020 abbiamo a disposizione più di 2,6 miliardi di euro. Decideremo come investirli insieme ai cittadini, agli amministratori, alle imprese e a tutte le realtà interessate. Vogliamo sostenere la crescita delle imprese, valorizzare il nostro territorio e ridurre le disparità sociali. Questo è il nuovo Lazio, che decide e cambia

Quando siamo arrivati abbiamo trovato una Regione paralizzata. Oltre al fallimento rischiavamo anche di far tornare  a Bruxelles i fondi europei.  A maggio del 2013 il Lazio aveva speso meno della metà delle risorse a disposizione, l’ultima regione in Italia. In pochi mesi siamo riusciti a salvare oltre 600 milioni di euro della vecchia programmazione che oggi sono economia reale.

Abbiamo avviato una nuova stagione nella gestione dei fondi europei. In meno di un anno siamo passati al primo posto, insieme a Piemonte e Toscana, per il miglior utilizzo di questi fondi. Per il periodo 2014 – 2020 abbiamo a disposizione più di 2,6 miliardi di euro. Non vogliamo perdere nemmeno un centesimo.

Oggi abbiamo presentato le linee di indirizzo per usare al meglio questi fondi e sostenere la ripresa economica. Il documento passerà poi al Consiglio regionale per l’approvazione.

Uno sviluppo intelligente, sostenibile e inclusivo. Con la nuova programmazione metteremo in pratica le indicazioni dell’Europa assegnando le risorse proprio in funzione delle esigenze dei territori.

Il nostro impegno. Vogliamo sostenere la crescita delle imprese e valorizzare le tante potenzialità del nostro territorio: dalla cultura, al turismo, alle produzioni agricole e innovative. E poi il nostro obiettivo è anche ridurre le disparità sociali e dare risposte ai diversi problemi del territorio.

Cosa prevede la nuova programmazione?

Imprese più competitive. Investiamo oltre 600 milioni per la crescita delle aziende. Sosteniamo l’accesso al credito, l’internazionalizzazione e lo sviluppo di nuove specializzazioni produttive.

Innovazione e ricerca. Per questo settore così importante anche per lo sviluppo di nuove tecnologie mettiamo a disposizione più di 200 milioni di euro.

Agenda digitale regionale. Prevede, tra le altre cose, la diffusione della connessione ad alta velocità sul territorio regionale. Oltre 160 milioni di euro le risorse a disposizione, una parte di queste provengono dal Fondo agricolo per lo sviluppo rurale che pone il Lazio ai vertici nazionali per la modalità di utilizzo di questi fondi. 

Politiche per l’ambiente. Per difendere l’ambiente e migliorare la qualità della vita dei cittadini a partire da questioni importanti come i rifiuti, il trasporto pubblico, l’inquinamento e il rischio geologico e idrogeologico. Più di 500 milioni di euro le risorse a disposizione.

Fondi contro la disoccupazione. Per contrastare questa piaga attraverso interventi mirati e con politiche per l’istruzione, la formazione e l’alta formazione. Circa 700 milioni di euro le risorse a disposizione.

Equità sociale e contrasto alla povertà. Con una particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione, come gli anziani e i malati. Oltre 270 milioni di euro le risorse a disposizione per questi interventi.

Il percorso di partecipazione. Decideremo insieme come investire questi fondi: ascolteremo i cittadini, gli amministratori, le imprese, le associazioni e tutte le realtà interessate. Questo è il nuovo Lazio, che decide e cambia.

Gli stati generali del partenariato. Un grande appuntamento pubblico che si terrà l’ultima settimana di aprile. Da quel momento, e per un mese, chiunque potrà esprimere tramite internet le proprie opinioni e offrire i propri suggerimenti.

Le risorse europee sono e saranno uno strumento al servizio della coesione sociale, e questo è il Lazio a cui guardiamo. Non c’è sviluppo se non si pensa anche a chi ha bisogno.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica