14 febbraio 2013 Il presidente della Conferenza delle Regioni in Consiglio dei Ministri per un nuovo federalismo Sarebbe la dimostrazione di un Governo che ascolta le Regioni chiudendo la fase in cui gli enti locali sono solo un problema

Proporrò un pacchetto di provvedimenti per un nuovo federalismo più credibile.

Non si tratta solo di leggi, di tornare protagonisti nelle Istituzioni per ridare centralità alle Regioni. La mia idea è che il presidente della Conferenza delle Regioni sieda nel Consiglio dei ministri.

Sarebbe la dimostrazione di un Governo che ascolta le Regioni e che, oltre alle leggi, può dare più voce a questa parte importante del paese, chiudendo la fase in cui gli enti locali sono solo un problema.

Un presidente di Regione deve assistere alle riunioni del Governo quando questo valuta e discute provvedimenti relativi al suo territorio.

Dal Lazio può partire la sfida di Regioni moderne che vogliono ricucire un rapporto con i territori ed essere protagoniste di una nuova fase sul federalismo.

Accanto alle proposte più complesse che conosciamo, come la trasformazione del Senato nella Camera delle Regioni, con questo provvedimento si darebbe subito un segnale.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica