27 luglio 2015 170 milioni di euro per far crescere le nostre imprese: scopri le nuove opportunità Un nuovo programma di finanziamenti per 170 milioni di euro grazie a una linea di credito BEI, Banca Europea per gli Investimenti e ai fondi messi a disposizione da BNL, UniCredit e BCC Roma. Contribuiamo anche come Regione Lazio, per abbattere gli interessi sui finanziamenti ottenuti. Ecco tutte le informazioni

Un altro passo avanti per far crescere le nostre imprese sostenendole con risorse concrete per ripartire: oggi abbiamo  presentato un nuovo programma di finanziamenti per 170 milioni di euro, non è una parentesi nel deserto ma un provvedimento che si inserisce in una strategia ben precisa di sviluppo. Quando siamo arrivati alla Regione, nel 2013, abbiamo trovato una situazione drammatica, con tante imprese in crisi che non riuscivano a ottenere finanziamenti e quindi neanche a programmare investimenti o a pagare i fornitori. Solo tra il 2011 e il 2013 c’è stata una contrazione del credito  del 15%: è un dato rilevante, perché la mancanza di liquidità rallenta i processi di innovazione e ci fa perdere terreno rispetto ai competitori europei e globali.

Il nostro impegno per favorire l’accesso al credito per le imprese. Quello di ottenere risorse dalle banche è uno dei problemi più grandi per le piccole e medie imprese, per questo ci siamo messi al lavoro e abbiamo fatto la nostra parte, perchè sappiamo che il credito bancario rappresenta la principale forma  di finanziamento delle attività di queste imprese: quello che abbiamo fatto è stato proprio ridare ossigeno a queste realtà.

Abbiamo ripreso fin da subito il dialogo con la BEI, la Banca Europea degli Investimenti. Nel 2011, la BEI aveva proposto alla Regione Lazio di attivare una linea di credito destinata crescita delle imprese del Lazio. La Regione però non ha dato seguito a questa proposta e non ha attivato le procedure necessarie all’attivazione della misura. Il nostro impegno è stato proprio quello di riuscire ad attivarla, e ce l’abbiamo fatta: quando siamo arrivati era in scadenza. Il programma che abbiamo presentato oggi nasce proprio grazie a una linea di credito BEI, Banca Europea per gli Investimenti e ai fondi messi a disposizione da BNL-BNP Paribas, UniCredit e BCC Roma e dalla Regione Lazio, che contribuisce per abbattere gli interessi.

Sosteniamo gli investimenti che le imprese realizzeranno nel territorio anche rispetto all’acquisto di materie prime e di altri materiali necessari alla produzione, scorte e spese di gestione e finanziamento di crediti commerciali.  Ogni impresa può ottenere un finanziamento BEI con un importo massimo di 10 milioni di euro, della durata da 2 a 12 anni, elevabile a 15 anni in caso di investimenti per l’efficienza energetica o la produzione di energia da fonti rinnovabili. Per ottenere il finanziamento, che rientra nel provvedimento che si chiama BEI “Loan for SMEs”, le imprese devono rivolgersi direttamente a una filiale BNL-BNP Paribas, UniCredit o BCC Roma.

In particolare, sul totale di 170 milioni: 85 milioni sono messi a disposizione da Bei, Unicredit e BCC Roma contribuiscono invece con 30 milioni di euro ciascuna, BNL-BNP Paribas con 25 milioni. Come Regione Lazio, inoltre, mettiamo a disposizione delle micro, piccole e medie imprese e delle “mid-cap” fino a tremila dipendenti e con sede operativa nelle “aree di crisi” altri 10 milioni di euro: queste risorse serviranno alle imprese per abbattere gli interessi sui finanziamenti ottenuti dalle Banche proprio nell’ambito di questo programma.

La Regione contribuisce per abbattere il tasso di interesse. Le imprese che abbiano già ottenuto un finanziamento dalla banca potranno quindi richiedere l’agevolazione di abbattimento del tasso d’interesse, compilando e inviando il formulario on-line: vai qui per tutte le info per richiedere l’agevolazione.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet