25 marzo 2014 Lavoro: i nostri progetti per tornare a crescere Tante aziende nel Lazio hanno risentito in modo drammatico degli effetti della crisi. È cresciuta la disoccupazione, la sfiducia e la paura di non farcela. Noi abbiamo messo in campo nuovi strumenti e risorse per tornare a cambiare, a crescere e a creare nuove opportunità

Per contrastare la crisi di questo periodo, l’assistenza a chi ha perso il lavoro non basta ed è un errore aspettare, sperando che le difficoltà passino da sole. Per questo motivo, abbiamo attivato nuove risorse e strumenti innovativi per tornare a crescere, ad avere fiducia e a creare nuove occasioni di sviluppo.

I nostri progetti per aiutare chi cerca lavoro:

  •  opportunità per i giovani. È un’esperienza unica in Italia, nata dal progetto europeo “Garanzia Giovani” e basata su un investimento di 140 milioni di euro circa. I giovani tra i 15 e i 24 anni che escono dalla scuola o dall’università potranno ricevere – entro 4 mesi dalla presa in carico da parte dei centri per l’impiego – un percorso di accompagnamento attivo nel mondo del lavoro, o attraverso un’offerta di lavoro adeguata alle loro capacità, o attraverso un percorso di formazione mirato all’inserimento lavorativo.
  •  conciliare tempi di vita e lavoro. A causa degli impegni familiari molte donne, anche se hanno raggiunto i livelli più alti di formazione, sono costrette ad abbandonare il lavoro. Vogliamo combattere questa discriminazione con nuove strategie di conciliazione: sosteniamo le imprese che permettono alle donne una maggiore flessibilità organizzativa e incoraggiamo la nascita di imprese femminili, con finanziamenti diretti e servizi di assistenza e tutoraggio personalizzati.
  • tirocini retribuiti. Chi partecipa a un tirocinio formativo deve essere pagato. Abbiamo definito un’indennità minima di partecipazione di 400 euro lordi mensili, mai più lavoro gratuito nel Lazio. Inoltre, siamo l’unica Regione, insieme alla Liguria, ad aver approvato una delibera ad hoc sui tirocini per l’inserimento, la riabilitazione e l’inclusione sociale di persone svantaggiate, con deroghe particolari sia nella retribuzione che nella durata.
  • vicini a chi perde il lavoro. Con il contratto di ricollocazione, abbiamo previsto un percorso di formazione personalizzato e sostegno per la ricerca di una nuova occupazione. Possono accedere a questo servizio i lavoratori disoccupati o inoccupati di ogni età.
  • studiare e lavorare insieme. Laureandi, dottorandi e specializzandi tra i 18 e i 29 anni possono acquisire crediti formativi attraverso il lavoro qualificato con il contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca.
  • staffetta generazionale. I lavoratori che andranno in pensione entro tre anni possono richiedere l’orario part time e diventare tutor di un giovane che poi potrà essere assunto, anche con un contratto di apprendistato.
  • semplificazione e trasparenza. Riorganizziamo i centri per l’impiego: aiutiamo chi sta cercando un lavoro con servizi innovativi e strumenti all’avanguardia.
  • consulta dei lavoratori autonomi. Migliaia di persone nel Lazio finora non hanno mai avuto sedi di rappresentanza e di confronto con le istituzioni. Noi vogliamo dare voce a tutti i lavoratori: hanno il diritto di dire la loro sulle scelte che direttamente o indirettamente li riguardano.

Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica