18 novembre 2013 Il patrimonio della Regione appartiene a tutti, da costo diventa reddito Usare al meglio queste proprietà significa ridurre la spesa destinata agli affitti, diminuire il debito e alleggerire il carico fiscale nei confronti dei cittadini

La Regione è proprietaria di 12.973 terreni e 1.559 fabbricati. Sono case, palazzi o ex fabbriche, che costano solo un sacco di soldi invece di produrre reddito.

Abbiamo iniziato un censimento, per capire quali possiamo usare come uffici e quindi evitare di prendere altre sedi in affitto, quali invece si possono vendere e quali usare per la cultura o per il sociale. Lo faremo insieme all’agenzia del Demanio.

Vogliamo usare al meglio queste risorse. Qualsiasi spreco è intollerabile, soprattutto in un momento di crisi come questo.

È un po’ l’uovo di Colombo, perché non era mai stato fatto e questa è una vergogna per una Regione così piena di debiti. Una vergogna che finalmente cancelliamo.

Questo è un patrimonio pubblico che va salvato. Appartiene a tutti i cittadini e sarebbe un crimine lasciarlo nelle condizioni in cui l’abbiamo trovato.

Usare al meglio queste proprietà significa ridurre la spesa destinata agli affitti, diminuire il debito e alleggerire il carico fiscale nei confronti dei cittadini.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet