27 gennaio 2013 “Per questo ho vissuto”: il libro di Sami Modiano, per non dimenticare Vorrei che questo libro fosse un seme condiviso per guardare al futuro con speranza e convinzione con l’obiettivo di combattere forme vecchie e nuove di discriminazione o razzismo, più o meno evidenti, più o meno striscianti

Ho avuto la fortuna di conoscere Sami Modiano in occasione dei viaggi della memoria promossi dalla Provincia di Roma negli ultimi anni. Quando ho saputo che stava pensando a un libro per raccontare la storia della sua vita mi sono domandato come poterlo aiutare, quale contributo poter offrire per un progetto così importante.

Ora che il libro è divenuto una realtà, in pochi mesi, credo che sia giusto ringraziare l’autore, il suo straordinario e testardo esercizio della memoria. Credo che non ci sia modo migliore per celebrare il 27 gennaio; “Per questo ho vissuto” è uno strumento di conoscenza, una storia che dal secolo scorso arriva fino a noi, un modo per far si che tutto ciò non si ripeta.

Vorrei che fosse  un seme condiviso per guardare al futuro con speranza e convinzione con l’obiettivo di combattere forme vecchie e nuove di discriminazione o razzismo, più o meno evidenti, più o meno striscianti. A Sami e a chi come lui avuto la forza di sopravvivere, la voglia di raccontare, la capacità di trovare uno strumento per renderci partecipi possiamo dire solo grazie e assicurare che non dimenticheremo.

Nicola


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet