17 febbraio 2014 Donne vittime di violenza: nei pronto soccorso arriva un ‘codice rosa’ per chi ha bisogno di aiuto Quando una donna ha subito violenza e si rivolge a un Pronto soccorso deve trovare degli operatori in grado di riconoscere subito i segni dei maltrattamenti. Abbiamo definito un nuovo “Percorso Rosa”, ossia una specifica procedura di intervento e di accoglienza per aiutare le vittime in modo più mirato ed efficace

Quando una donna ha subito violenza è fondamentale che, al suo arrivo in un Pronto soccorso, possa trovare medici e operatori capaci di cogliere subito i segni dei maltrattamenti subiti. Abbiamo dato inizio a un percorso rosa che prevede una procedura specifica di intervento per aiutare in modo più immediato ed efficiente le vittime.

Oltre ai codici tradizionali quali bianco, verde, giallo e rosso, il personale medico può assegnare un nuovo “Codice Rosa”.

Una volta attribuito questo Codice, le pazienti sono trasferite in delle sale apposite in cui poter parlare con il personale medico e gli agenti di polizia. Vogliamo garantire la massima riservatezza e la privacy e, per le donne straniere e per quelle affette da disabilità, abbiamo previsto degli interpreti specializzati.

Una volta dimesse dal Pronto soccorso, queste donne non devono trovarsi di nuovo sole. Assistenti sociali, psicologi e avvocati sono a loro disposizione gratuitamente per sostenerle, insieme anche alle operatrici dei Centri antiviolenza.

Stiamo creando un gruppo d’intervento con la regione Lazio, le Asl, le prefetture, le questure, tutte le forze dell’ordine, l’Istituto Statale Sordi e un gruppo di operatori in grado di collaborare per la tutela delle vittime.

Vogliamo attivare corsi di formazione per promuovere le conoscenze e condividere le procedure operative, e rispondere così in modo efficace a questo terribile fenomeno.

La violenza è un orrore e non ammette scuse.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet