29 gennaio 2016 Più personale per la sanità del Lazio: 394 assunzioni dal 1° febbraio Dal 2007, l’anno in cui il Lazio è entrato nella fase di commissariamento, la nostra sanità ha perso oltre 8.000 unità di personale. Fin da quando siamo arrivati siamo al lavoro con un obiettivo: superare il problema del personale sanitario significa e garantire cure e servizi migliori ai cittadini. Le 394 nuove figure assunte sono medici, infermieri, operatori socio- sanitari, tecnici e ostetriche a tempo determinato

L’avevamo detto e lo stiamo facendo: fin da quando siamo arrivati ci siamo messi al lavoro per andare incontro alle esigenze del personale della nostra sanità. Un  problema fondamentale infatti è proprio quella dell’insufficienza e della precarietà del personale. Dal 2007, l’anno in cui il Lazio è entrato nella fase di commissariamento, la nostra sanità ha perso oltre 8.000 unità di personale. dal 2007, sono oltre 2.594 i contratti a tempo determinato. Oggi il 35% della forza lavoro con età media oltre i 54 anni.

Una nuova immissione di operatori nel sistema sanitario del Lazio. A partire dal 1° febbraio gli  organici delle Aziende sanitarie e ospedaliere del Lazio saranno rinforzati con ulteriori 394 nuove assunzioni di medici, infermieri, operatori socio- sanitari, tecnici e ostetriche a tempo determinato.  Continuiamo a onorare un impegno che avevamo preso con i cittadini e con i lavoratori della sanità perché aggredire il problema del personale sanitario significa dare cure e servizi migliori ai cittadini.

Più diritti, cure migliori, e conti in ordine. Grazie al lavoro sui conti e alla programmazione siamo riusciti a dare una svolta: le assunzioni che annunciamo oggi ci consentiranno di ottimizzare gli investimenti in edilizia sanitaria, a partire dal sistema dell’emergenza di roma.  questa azione avverrà in modo programmato e comunque all’interno del perimetro di contenimento della spesa tracciato dal piano di rientro. Diamo respiro alle aziende sanitarie e ospedaliere.

Ecco, nel dettaglio, alcune delle figure assunte:

29 anestesisti rianimatori. Il  concorso si è tenuto preso il policlinico Tor Vergata. In particolare quindici anestesisti rianimatori prenderanno servizio presso il S. Camillo, consentendo l’attivazione dei sedici posti letto di terapia intensiva, tre al S. Giovanni, sette a Tor Vergata, tre nella Roma 2, uno al S. Andrea.

44 medici e chirurghi di urgenza e accettazione.  Il concorso è stato curato dall’Ares 118  che ne assumerà venticinque: al S. Camillo ne andranno due, sei nella Roma 2 , tre nella Asl 3, uno nella Asl 1,  uno al S. Andrea, uno al Policlinico Tor Vergata, mentre i cinque destinati al S. Giovanni già sono stati assunti.

 5 cardiologi. I cinque vincitori del concorso curato dal S. Giovanni sono già stati assunti. Due lavorano al S. Giovanni, due al Policlinico Tor Vergata e uno nella Asl 3.

5 medici di ostetricia e ginecologia.  Le selezioni sono state curate dalle strutture dell’ex Roma C.  I cinque medici andranno a lavorare , due al S. Camillo, due alla Asl 2 e uno alla Asl 1.

4 neurologi. Uno è  destinato al S. Giovanni, due a Tor Vergata e uno alla Asl 2.  Il concorso è stato bandito dall’ex Asl Roma B.

176 infermieri. La selezione è stata curata dal S. Andrea ed ha visto la partecipazione  di oltre 4000 canditati. Oltre la metà del personale è destinata a due ospedali : il S. Camillo quarantasette unità e Tor Vergata quarantasei. Il resto è scomposto in diciotto unità per la Roma 2, quattordici per il S. Giovanni, dieci per il S. Andrea , dodici per la Roma 1, dieci per la Roma 3,undici Roma 5, otto per l’Umberto I. A questi si aggiungono i 107 infermieri già assunti dall’Ares 118 con lo scorrimento della graduatoria esistente, 68 autisti barellieri. Complessivamente l’azienda dell’emergenza è stata rinforzata con 351 unità.

58 operatori socio sanitari. Il concorso è stato coordinato dalla ex Asl Roma C  che come Asl Roma 2 ne assume quattordici, 10 andranno al S. Giovanni, 10 nelle strutture della Roma 1. Al S. Camillo andranno 7 Oss, 4 nella Roma 5, 4 nella Roma 3 e 6 all’Umberto I, 3 vanno al Sant’Andrea.

20 tecnici. Il concorso per i 16 tecnici di radiologia è stato curato dalla ex Roma C oggi Roma 2, che ne assumerà sette, due andranno alla Roma 1, tre al S. Camillo, due al S. Andrea e due al Policlinico Tor Vergata. Inoltre dalle Asl interessate sono state fatte le selezioni per l’assunzione di 3 tecnici  per la prevenzione alimentare nella Asl 1 e un tecnico per la prevenzione sui luoghi di lavoro nella Roma 2.

8 ostetriche. Assunte tramite scorrimento della graduatoria della ex Asl Roma E , 3 andranno al S. Giovanni, 3 al S.Camillo e 2 nelle strutture della Roma 3.

Le selezioni in via di conclusione sono quelle relative ai bandi per l’assunzione di 34 unità di personale tra cui 10 infettivologi presso lo Spallanzani, 9 psichiatri e anche dirigenti amministrativi, un fisico sanitario, biologi, ingegneri (tra cui uno informatico) e terapisti della riabilitazione.

Le assunzioni nel triennio 2016/2018 e derivano da tre grandi azioni:

425 tramite concorso pubblico. Nel 2016 lo sblocco del turn-over permetterà assunzioni in deroga del 30%, nel 2017 la percentuale salirà al 40% per arrivare al 50% nel 2018. In totale, 425 gli assunti a tempo indeterminato nei prossimi tre anni tramite concorso pubblico o provenienti dalla mobilità.

425 tramite stabilizzazione. Altri 425, sempre nell’arco del triennio, saranno invece stabilizzati uscendo dal precariato. Nello specifico si tratta di medici, infermieri e operatori in servizio nelle corsie degli ospedali e nelle strutture territoriali da più di tre anni.

Ulteriori 300 grazie a risparmi sulle consulenze. Ulteriori risorse permetteranno di impiegare, sempre a tempo indeterminato, altre 300 persone, di queste il 50% sarà composto da precari. Le risorse saranno reperite riducendo al minimo le consulenze, che attualmente gravano sul bilancio della regione per un totale di 41 milioni di euro.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica