27 giugno 2014 Riparte il centro agroalimentare di Fondi: un’altra eccellenza che sosteniamo Dopo anni abbiamo messo fine al contenzioso tra La Regione e Mercato agroalimentare di Fondi. Diamo il via al rilancio con nuove risorse, e poi semplifichiamo la gestione: questo vuol dire più risparmi e più trasparenza

Nuove prospettive di rilancio per il Centro agroalimentare di Fondi. Abbiamo messo fine al contenzioso tra la Regione e il Mof, il Mercato ortofrutticolo di Fondi, che andava avanti da anni.

Le risorse per ripartire. In particolare stanziamo 4,4 milioni  di euro entro il 2014. Di queste 2,2 milioni di euro serviranno per saldare le partite pregresse, 1,2 milioni di euro come anticipo per realizzare interventi  e migliorie e 1 milione per la manutenzione straordinaria degli immobili della Regione.

Semplificazione e risparmi. Oltre alle risorse, il piano prevede anche la fusione tra IMOF E MOF, le due società partecipate della Regione. In questo modo la gestione è più semplice, i costi diminuiscono e la trasparenza dei bilanci aumenta.

L’aumento del capitale sociale. Tra le altre cose sottoscriveremo anche un aumento del capitale sociale che sarà progressivo nel tempo e andrà di pari passo con un nuovo piano industriale condiviso e sostenibile.

È un altro esempio del nostro impegno e della nostra attenzione per le potenzialità del mercato agroalimentare di Fondi, sia a livello internazionale che come risorsa per il Lazio e per l’intero settore.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet