18 gennaio 2016 12,4 milioni per migliorare gli ospedali del Lazio grazie alla lotta all’evasione Grazie alla risorse che stiamo recuperando attraverso l’operazione che abbiamo portato avanti sull’evasione dei ticket sanitari possiamo investire per migliorare e rendere più efficiente e vicina la sanità della nostra Regione con nuovi servizi e reparti nei nostri ospedali. Abbiamo scelto di concentrarci sui territori e sulle situazioni più critiche

In questi mesi abbiamo portato avanti una grande operazione di equità per riportare giustizia tra i cittadini e eliminare le differenze tra chi ha dato regolarmente il proprio contributo e chi non lo ha fatto. Recuperare risorse da chi ha evaso danneggiando anche gli altri significa mettere a disposizione fondi per finanziare nuovi servizi sociosanitari sul territorio per tutte e tutti.

Ecco come abbiamo portato avanti questa operazione così importante. Dai controlli che abbiamo effettuato solo sul biennio 2009-2010 è risultato un totale di 235.000 potenziali esenzioni per reddito errate. A ottobre abbiamo avviato la prima fase per il recupero e spedito gli avvisi bonari ai cittadini ritenuti inadempienti, fino ad oggi già 105.000 contribuenti hanno regolarizzato la loro posizione. Abbiamo già recuperato oltre 11mln di euro. quando l’operazione sarà conclusa con queste risorse copriremo per intero il piano sanitario che presentiamo oggi.

Al via con la prima fase degli investimenti in sanità grazie alle risorse recuperate dai ticket. Stiamo per partire con da un piano da 12,4mln di euro che si snoda in 7 azioni, ci concentriamo soprattutto sulle aeree dell’emergenza delle province. Continuiamo a cambiare e a migliorare la sanità del Lazio, come abbiamo fatto in occasione del Giubileo, e lo facciamo partendo dalle aree più critiche.

 

Ecco quali sono le strutture su cui interveniamo:

Roma- San Camillo Forlanini. È l’unica azione sulla città di Roma contenuta nel piano.  Con queste risorse possiamo completare l’operazione avviata con i lavori del giubileo sul pronto soccorso e valorizzare e ampliare  il centro trapianti cuore, che è un’eccellenza nazionale della cardiochirurgia e un fondamentale punto di riferimento per l’intera Regione. Investiamo in tutto 3,6mln con cui realizziamo due importanti interventi:

Il potenziamento del centro trapianti cuore, su cui investiamo 1,2 milioni di euro per un nuovo reparto di degenza da 12 posti letto e nuove attrezzature.

L’ampliamento del dipartimento emergenza accettazione. Sosteniamo la realizzazione di questo lavoro con 2,4mln di euro, in particolare raddoppiamo la superficie del pronto soccorso e la separazione dei percorsi che saranno divisi per urgenza e tipologia di intervento.

Viterbo – ospedale Belcolle. Facciamo fare a questo presidio un ulteriore salto di qualità con un grande intervento da 2,3mln di euro per l’acquisto di apparecchiature per il nuovo blocco operatorio, da poco realizzato. In particolare sosteniamo l’acquisto di lampade scialitiche, apparecchiature per anestesie, tavoli operatori e elettrobisturi.

Aree emergenza Asl Frosinone. Dopo anni di disinteresse o di mortificazione per la sanità cominciamo a investire sulle strutture sui territori: in particolare in provincia di Frosinone mettiamo a disposizione un finanziamento di 2mln di euro per il potenziamento dei pronto soccorso nei presidi di Frosinone-Alatri, Sora e Cassino, dove investiamo anche per riattivare il reparto di medicina d’urgenza.

Rieti – ospedale San Camillo de Lellis. Mettiamo a disposizione 1,3mln di euro per avviare una riqualificazione complessiva di struttura obsoleta e fortemente usurata. le risorse serviranno per la ristrutturazione locali, nuova impiantistica e messa in sicurezza.

Latina – Santa Maria Goretti. Su questa struttura interveniamo con un finanziamento di 2,2mln per la riqualificazione e l’ampiamento del dea e la manutenzione straordinaria dell’area dell’ex neurologia

Asl Latina:  nella provincia di Latina interveniamo inoltre con 450mila euro per rinnovare la dotazione di attrezzature nei presidi di Terracina, Fondi e Formia.

Subiaco –ospedale Angelucci: destiniamo 450mila euro all’ospedale Angelucci di Subiaco. Con queste risorse realizzeremo nuovi posti letto di lungodegenza e miglioreremo l’area accoglienza del pronto soccorso.

 

 

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica