11 ottobre 2017 Cinque mosse per rilanciare la città eterna Dai nuovi investimenti sulla Roma-Lido alla banda larga, dagli interventi di ristrutturazione al Policlinico Umberto I al raddoppio della via Tiburtina. Le politiche non si inventano, ma sono frutto di una buona programmazione. Ecco le cinque mosse della Regione Lazio per rilanciare la città metropolitana di Roma

LE CIFRE

Un’iniezione da 2,6 miliardi di euro per l’economia della Capitale. Con 381 milioni per lo sviluppo e la competitività delle imprese, 319 per scuola, formazione e conoscenza, un miliardo per le infrastrutture per il trasporto pubblico e quasi 600 milioni per la sanità. Il programma di interventi della Regione Lazio – tra progetti conclusi, in fase di svolgimento e ancora da avviare – farà parte integrante del tavolo per il rilancio della Città eterna ideato dal ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che partirà martedì prossimo. L’amministrazione di Nicola Zingaretti, insomma, rivendica di essere già avanti nel suo piano per l’intero territorio della Città metropolitana di Roma. “Il Lazio c’è, anche per Roma – sottolinea il governatore. Le politiche non si inventano: siamo passati dall’impossibilità di pagare che c’era in passato alla programmazione per finanziare scuole, ospedali, autobus, banda larga, dissesto idrogeologico, infrastrutture come la ferrovia Roma-Viterbo e la Roma-Lido, o la riqualificazione della stazione del Pigneto. Tutto concertato con sindacati, associazioni e Governo”.

I CAPITOLI

La parte del leone, in questo contesto, la fa proprio il capitolo che riguarda le “nuove infrastrutture per il trasporto pubblico“. Tra le voci più rilevanti ci sono l’ammodernamento della Roma-Lido (180 milioni), il prolungamento della linea B della metropolitana fino a Casal Monastero (99 milioni), il nuovo nodo ferroviario del Pigneto (78 milioni), il raddoppio di via Tiburtina (16 milioni). Ovviamente, la Regione punta molto anche sul settore della sanità, la competenza principale della Pisana: 264 milioni sono stati destinati all’edilizia sanitaria, 176 al progetto di intervento, ancora da avviare, sul Policlinico Umberto I, 120 per il nuovo ospedale dei Castelli, ad Ariccia, mentre dal bilancio regionale ordinario arrivano i fondi per la realizzazione delle nuove Case della salute.

LE ALTRE VOCI

Nel novero degli interventi regionali ci sono anche fondi per la “nuova occupazione e difesa del lavoro” (45,8 milioni), “qualità ambientale e lotta all’inquinamento” (236 milioni), “incremento dell’offerta culturale” (21,4 milioni) e “qualità urbana” (47,7 milioni), in cui spicca il progetto di rigenerazione di Corviale (12 milioni). «Se ci sono altre idee ben vengano – dice Zingaretti – Per esempio sarebbe davvero importante anche accelerare la firma del Comune sull’accordo per il progetto sul Forlanini che ridarebbe alla città un gioiello architettonico e che inoltre sbloccherebbe da subito 250 milioni di investimenti nazionali, il più grande intervento insieme a quelli che stiamo facendo partire sul Policlinico Umberto I”. Il presidente della Regione ricorda inoltre “che abbiamo una nuova legge sulla rigenerazione urbana: una sua piena attuazione rappresenterebbe un potentissimo fattore di ripresa economica all’insegna della sostenibilità“.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet