10 settembre 2013 Più moderna, sicura e accogliente. I nostri progetti per la scuola L’Italia non ha miniere d’oro, di diamanti o pozzi di petrolio. La formazione, la scuola e la ricerca sono la sua vera fonte di ricchezza. Per questo abbiamo investito 131 milioni di euro per la scuola, perché garantire il diritto allo studio per gli oltre 735mila studenti del Lazio vuol dire costruire un paese più giusto e più competitivo. Ecco tutti i nostri progetti:

Scuole più moderne, più attrezzate e più sicure
Studiare in un ambiente accogliente migliora anche la qualità della didattica. Per questo abbiamo investito 92 milioni di euro per i prossimi tre anni sull’edilizia scolastica. E’ una priorità, come abbiamo fatto alla Provincia di Roma.

Formazione dell’Obbligo: garantiti i corsi
Nel Lazio 12.107 ragazze e ragazzi tra i 14 e i 18 anni partecipano a percorsi formativi obbligatori della durate di due o tre anni. Li abbiamo confermati, con un finanziamento di oltre di 43 milioni di euro.

Dalla parte delle famiglie, contributi per mense, trasporto e libri di testo
Non vogliamo lasciare sole le famiglie. Mandare i figli a scuola ha un costo, per questo investiamo oltre 11 milioni di euro per dare più servizi, attraverso i Comuni e le Province. Questi fondi servono per pagare le mense scolastiche, gli scuolabus per i trasporti, la fornitura gratuita dei libri di testo e altre iniziative per il diritto allo studio.

Una scuola che prepara alla competizione globale
La scuola forma la nuova generazione che deve essere capace di competere nel mondo. Per questo saranno realizzati anche nelle scuole della regione alcuni dei progetti più importanti a cui abbiamo dato vita alla Provincia di Roma in questi anni. Fra questi i progetti sul tema della Memoria, quelli di ‘Cinema, Storia e Società’, grazie al quale racconteremo la storia contemporanea attraverso il grande cinema italiano, ‘United Model Nation’, la simulazione dell’Assemblea Generale dell’ONU e NISO, il progetto contro l’omofobia, perché la scuola deve essere un posto accogliente per tutti. Entro la prima metà di ottobre presenteremo un bando da un milione di euro a cui potrà partecipare ogni singolo istituto scolastico per finanziare iniziative di orientamento, contro la dispersione scolastica, il bullismo, per la consapevolezza di genere e in difesa dell’ambiente. La gestione amministrativa sarà semplificata e sarà possibile accedere anche per piccoli importi.

Triplicati i fondi per gli asili nido
Abbiamo triplicato i finanziamenti, da 500mila e un milione e mezzo di euro. Ci saranno così 800 posti in più negli asili nido. Eliminiamo così le ‘classi pollaio’, quelle cioè dove ci sono troppi bambini e pochi educatori. Potenziamo anche l’offerta per le ‘Sezioni primavera’, un servizio educativo rivolto ai bambini dai 24 ai 36 mesi come servizio socio-educativo integrativo aggregato alle scuole dell’infanzia e degli asili nido. Su questo investiamo quasi 700 mila euro.

Istituti Tecnici Superiori, dove la scuola incontra le imprese
Gli Istituti Tecnici Superiori sono scuole ad alta specializzazione tecnologica, biennali, nate per rispondere alla domanda delle imprese di nuove competenze tecniche e tecnologiche. Sono luoghi dove la scuola dialoga con il mondo e i bisogni delle imprese sulla base delle esperienze internazionali più avanzate e per le quali stiamo investendo oltre 700 mila euro.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica