17 dicembre 2014 Al via il più grande intervento di sviluppo mai fatto sulla Provincia di Rieti Il piano prevede un totale di 16 milioni di euro di investimenti con cui sosteniamo le piccole e medie imprese, favoriamo l’innovazione e aiutiamo le imprese a essere più forti sul mercato e siamo più vicini ai lavoratori anche grazie a un utilizzo migliore dei fondi europei

In questi anni la Provincia di Rieti ha risentito molto della crisi economica. Per questo abbiamo deciso di intervenire in modo concreto a partire dalle caratteristiche e dalle peculiarità di questo territorio. L’abbiamo fatto collaborando  e ascoltando tutti i soggetti coinvolti: il Comitato per il lavoro e lo sviluppo, il Ministero, il mondo produttivo, le associazioni di categoria e i sindacati.

Al via il più grande intervento di sviluppo mai fatto sulla Provincia di Rieti. Il piano che abbiamo firmato prevede un totale di  16 milioni di euro di investimenti. Di questi, 10 milioni di euro saranno messi a disposizione dal Ministero, e verranno gestiti da Invitalia, 6 milioni dalla Regione. Ecco come verranno svolti gli interventi per sostenere quest’area:

Superiamo le crisi in modo innovativo. Il metodo che abbiamo adottato per rilanciare le imprese e il lavoro nel territorio di Rieti ormai  è una consuetudine, non più un’eccezione.  L’abbiamo già sperimentato con l’Accordo di Programma sull’Area Frosinone-Anagni, con il Contratto di Sviluppo alla BSP Pharmaceuticals, e con i tavoli che abbiamo aperto per affrontare alcune gravi crisi come le vertenze su Schneider e Solsonica, proprio in Provincia di Rieti,  su cui siamo al lavoro col Mise; o come nel caso del Contratto di Ricollocazione per i lavoratori Alitalia in esubero.

Al via il più grande intervento di sviluppo mai fatto sulla Provincia di Rieti. Il piano prevede un totale di  16 milioni di euro di investimenti. Di questi, 10 milioni di euro saranno messi a disposizione dal Ministero, e verranno gestiti da Invitalia, 6 milioni dalla Regione. Ecco come verranno svolti gli interventi per sostenere quest’area:

Tre assi per immettere nuove energie e rilanciare il sistema produttivo dell’area di Rieti

Sosteniamo le piccole e medie imprese. Mettiamo a disposizione 5 milioni di euro per far crescere le micro, piccole e medie imprese del Lazio e  per favorire gli investimenti la , ricerca e l’innovazione.

Favoriamo l’innovazione e aiutiamo le imprese a essere più forti sul mercato. Sosteniamo le produzioni innovative e di qualità, la nascita di nuove aziende e  rafforziamo le imprese già presenti sul mercato per renderle più competitive in Italia e all’estero. Lo facciamo in tanti modi, e anche con un programma straordinario di sostegno agli investimenti e anche attraverso il fondo di garanzia.

Vicini ai lavoratori. Riqualificare il lavoro è uno degli ingredienti indispensabili per rilanciare la competitività di un sistema economico. Lo facciamo in modo concreto, superando il vecchio metodo assistenziale. Mettiamo a disposizione 1 milione di euro per i piani formativi di carattere aziendale, territoriale e settoriale e per favorire il mantenimento del livello occupazionale e lo sviluppo delle competenze dei lavoratori. Tra le altre cose sosteniamo anche la microimprenditoria femminile, in particolare nell’ambito dei servizi alla persona, alla famiglia e di welfare territoriale.

Favoriamo l’innovazione utilizzando al meglio le risorse europee

Vogliamo restituire al Lazio un ruolo importante nella competizione globale e lo facciamo portando avanti un grande processo di trasformazione e di reindustrializzazione, ecco come:

Risorse per l’innovazione e il trasferimento tecnologico, con finanziamenti per 227 milioni di euro;

Un piano per l’internazionalizzazione da oltre 60 milioni di euro;

Risorse per rilanciare la competitività dei sistemi produttivi e per le aree produttive ecologicamente attrezzate, con 50 milioni di euro che serviranno anche per gestire in maniera integrata le infrastrutture, i servizi alle aziende e migliorare le condizioni ambientali.

Il messaggio che vogliamo lanciare è che il territorio non è solo: è un segnale importante, l’ennesima conferma che le cose possono cambiare in meglio, il giro di boa che segna l’inizio di una reindustrializzazione di un’area a cui teniamo molto. I finanziamenti sono sull’accesso al credito, sul sostegno alla produzione, all’innovazione, alla costituzione delle filiere d’impresa e a tutto ciò di cui c’è bisogno per una nuova industrializzazione dell’area.

 


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica