19 giugno 2015 Il policlinico Umberto I: un polo d’eccellenza per il Lazio e per l’Italia Dal nuovo reparto di ginecologia oncologica, che riapre completamente rinnovato, al nuovo reparto di procreazione medicalmente assistita che apriamo entro il mese prossimo fino al piano di ristrutturazione da 220 milioni: tante buone notizie per il Policlinico Umberto I, per garantire a tutte e a tutti una sanità degna di una Regione come la nostra

Dopo 8 anni finalmente la nostra sanità sta entrando in una fase nuova: siamo pronti a uscire dal commissariamento, abbiamo ridisegnato la rete ospedaliera e abbiamo presentato anche un grande progetto sul Giubileo, per garantire a tutti servizi efficienti e di qualità anche in vista di un avvenimento così importante che porterà a Roma e nel Lazio migliaia di pellegrini. Finalmente possiamo far partire nuovi investimenti sulla qualità delle cure e delle strutture, e sul personale. Il policlinico Umberto I di Roma, una delle eccellenze della nostra sanità, sarà un protagonista assoluto di questa nuova fase.

Ecco alcune novità che riguardano questa struttura così importante:

Il nuovo reparto di ginecologia oncologica. Riapre completamente rinnovato  per rispondere alla domanda di cure di tantissime donne colpite da patologie molto gravi. Si tratta di  uno dei centri di cura individuati nella nuova rete oncologica ed  è un esempio della sanità di qualità vicina alle persone che stiamo cercando di realizzare e costruire, pezzo dopo pezzo, da quando siamo arrivati.  Il nuovo reparto, da venti posti letto, è dotato di camere climatizzate a uno o due letti con bagno privato dotate di tutti i comfort e di una serie di servizi dedicati ai pazienti e ai visitatori.

Il nuovo reparto di procreazione medicalmente assistita. Lo apriamo entro il mese prossimo e siamo molto contenti perché è dotato delle attrezzature più moderne per quanto riguarda sia la camera operatoria, sia il laboratorio, sia la conservazione a lungo ed a breve. Un vero e proprio centro d’eccellenza che risponderà a tutti i protocolli di sicurezza e innovazione. Un settore della sanità nel quale abbiamo rimesso ordine recuperando un grave ritardo, fissando delle regole precise e garantendo la massima sicurezza per tutte le coppie.  E nel frattempo stiamo procedendo con l’accreditamento dei 21 centri operativi.

Ok al piano di ristrutturazione da 220 milioni.  Il Ministero ha approvato il nostro progetto di ristrutturazione dell’Umberto I. Sta per partire un cantiere da 220 milioni che ci consentirà di far diventare ancora di più questa struttura un punto di riferimento d’eccellenza per tutta l’Italia centrale e meridionale. Abbiamo firmato il protocollo e ora siamo pronti all’approvazione degli atti aziendali dopo l’ok dei ministeri.

Andiamo avanti per garantire a tutte e a tutti una sanità degna di una Regione come la nostra.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica