10 febbraio 2017 Con il nuovo polo di Amazon a Passo Corese aiutiamo un player mondiale Troppo spesso quando si decide di investire in Italia lo si fa da una parte con convinzione e dall'altra con tantissima paura della frammentazione degli organi burocratici: stavolta, invece, con Amazon, abbiamo invertito la rotta, abbiamo lavorato e fatto di tutto per essere una comunità unita per superare gli ostacoli e i problemi, questo il pilastro di una sana politica e questo elemento ha fatto la differenza, seguiremo questa avventura affinché si arrivi presto all'apertura

Amazon è una grande multinazionale che ha scelto di investire in Italia e nel Lazio perché  oltre alla collocazione  geografica ha trovato una comunità che ha collaborato  pancia a terra per far tutto, nella legalità, in fretta e soprattutto  superando tutti quegli ostacoli burocratici che spesso bloccano l’ingranaggio. La burocrazia  si può far funzionare e forse è questa la cosa più bella di una giornata come  quella di oggi. Il polo di Amazon è parte di una scommessa più ampia che ci vede impegnati in un grande progetto di sviluppo infrastrutturale del territorio.

Abbiamo lavorato e fatto di tutto per essere una comunità unita per superare gli ostacoli e i problemi, questo il pilastro di una sana politica e questo elemento ha fatto la differenza, seguiremo questa avventura affinché si arrivi presto all’apertura. Troppo spesso quando si decide di investire in Italia lo si fa da una parte con convinzione e dall’altra con tantissima paura della frammentazione degli organi burocratici, in questo caso invece abbiamo invertito la rotta.

Nel 2016 il Lazio è la stata  regione  con il più alto  numero di crescita di Pmi ora bisogna investire affinché  rimangano in piedi. Però segnali come quello di Amazon che portano lavoro sono cose vere e positive. L’investimento  di  Amazon avrà una ricaduta più che positiva per il lavoro, e il nostro impegno costante è proprio quello di rendere la nostra Regione ancora più forte e capace di attrarre investimenti e di far sviluppare le aziende:

  • 1 miliardo e 400 milioni di opere pubbliche. abbiamo firmato lo scorso maggio con il governo un patto con investimenti per 1,4 mld, che ci consentirà di portare a compimento opere strategiche come la Orte-Civitavecchia. tra le opere finanziate con il patto con il Governo, lavori per 1,7 milioni per le strade regionali di Leonessa e Salto Cicolano.
  • 186 milioni per il piano banda ultralarga. Sempre con il governo, c’è l’investimento sulla banda ultralarga: 186mln di euro nel Lazio. Già affidato ad Infratel il piano per dare opportunità a persone e imprese.

Dobbiamo continuare nel processo di rivitalizzazione del nostro territorio e continueremo con le politiche per lo sviluppo, con le nuove banditore europee e reinvestendo nel Lazio, eliminando tutti i fattori che hanno reso poco attrattivo il nostro territorio a livello infrastrutturale. Nessuna grande intuizione vive nel deserto, per questo faremo di tutto con la nostra presenza e continuando a investire.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica