4 luglio 2006 European Summer School: 350 all’assalto del Parlamento Europeo! Più di 350 tra simpatizzanti, professionisti, ricercatori universitari, dirigenti di partiti e organizzazioni no profit, amministratori locali e semplici curiosi. Questi i partecipanti alla prima European Summer School, una tre giorni intensiva di workshop e plenarie sul rilancio del processo di integrazione europeo, promossa dall'intergruppo Uniti nell'Ulivo e tenuta presso i locali del Parlamento Europeo lo scorso 29, 30 giugno e 1° luglio.

E’ stato un successo al di là di ogni previsione, percepibile dal colpo d’occhio offerto da una sala plenaria piena fino all’inverosimile.

Tanto per cominciare, i 350 sono stati accolti nell’aula plenaria nella quale si tengono solitamente le riunioni del gruppo socialista dal benvenuto di Nicola Zingaretti e Lapo Pistelli, coordinatori dell’intergruppo “Uniti nell’Ulivo”, e di Dario Franceschini, Presidente del gruppo de “l’Ulivo” alla Camera, che hanno passato il testimone ad alcuni tra i più autorevoli esponenti della Commissione Europea e del Parlamento per l’approfondimento sulle origini storiche dell’Ue e sulle funzioni e competenze di Consiglio, Commissione e Parlamento.

Venerdì è stata una giornata dedicata all’analisi delle grandi politiche dell’Ue: ambiente, sviluppo regionale, comunicazione, esteri, cooperazione, immigrazione, comunicazione e trasparenza, mercato interno, energia, ricerca, trasporti, futuro della costituzione e modello sociale europeo. Tredici tavole rotonde aperte al contributo dei partecipanti, con relazioni introduttive di alcuni tra i migliori quadri tecnici e dirigenziali italiani in Parlamento e Commissione. Insomma, un modo per toccare con mano quanto spesso viene solo citato nei notiziari di servizio o nei brevi corsivi sui quotidiani.
Sabato, finale in plenaria con una densa discussione sul ruolo dell’Italia in Europa e sul programma della coalizione dell’Unione al governo: idee, progetti e proposte per dare seguito a questa pratica unitaria. Volti soddisfatti e tanti appelli a non lasciar cadere nel vuoto questa prima European Summer School.
In conclusione, due le osservazioni che balzano alla mente: si è trattato della prima iniziativa di formazione che ha realmente coinvolto, nella definizione di ogni aspetto politico e logistico, da pari a pari e senza partigianeria, organizzazioni e culture politiche diverse; c’è, poi, voglia di formazione, di Europa e di contaminazione tra esperienze differenti, tanto da costringere gli organizzatori a ridurre le domande di partecipazione da 600 a 350.

Un grazie speciale alle volontarie e ai volontari, che con dedizione e impegno hanno messo a disposizione la loro intelligenza e energia. Senza il loro appassionato aiuto sarebbe andata diversamente…

 

La dichiarazione di Nicola Zingaretti

Partito Democratico: per costruire l’unità occorre una pratica unitaria

Dichiarazione di Nicola Zingaretti

Presidente della Delegazione italiana nel Gruppo del PSE

 

Costituire scuole di formazione per il futuro partito dell’Ulivo con iniziative unilaterali e di parte, come leggo oggi su alcuni giornali, credo sia un errore.
Se dobbiamo davvero costruire una nuova forza unitaria è importante che si vada avanti tutti insieme, senza la pretesa di imporre a nessuno schemi, metodi e tempi. C’è il rischio, altrimenti, che nel nome dell’unità si producano divisioni, con la conseguenza, ad esempio, che ognuno si fa la sua propria scuola di formazione.
Il grande valore della European Summer School, che si è tenuta la scorsa settimana a Bruxelles, sta proprio nella co-promozione e co-gestione di diverse sensibilità e nella ricchezza di una platea di 350 partecipanti, formata da semplici simpatizzanti dell’Ulivo, da militanti, dirigenti e amministratori dei Ds e della Margherita. Forse tutti dovremmo riflettere sul fatto che oltre a proclamarsi unitari bisogna esserlo anche nella pratica concreta. Noi proseguiremo con questo spirito e questa apertura.

Strasburgo, 4 luglio 2006


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica