24 gennaio 2007 La Regione Lazio in Europa

Il Parlamento Europeo ” ha ospitato ” l’iniziativa patrocinata da Nicola e promossa dal Presidente Marrazzo con l’Assessore Valentini sullo sviluppo rurale per il settennato 2007-2013.In programma un fitto calendario di incontri, dibattiti e degustazioni…
§
 ”
IL LAZIO FA “BOOM” CON LE SUE ECCELLENZEImpressionante “uscita” europea della Regione a Bruxelles. Prodotti agroalimentari di prima qualità, scelte economiche e politiche

Straordinario successo dell’iniziativa patrocinata da Nicola Zingaretti e promossa dal Presidente della Regione Lazio, ” Piero Marrazzo, con l’Assessore all’agricoltura  ” Daniela Valentini. Tre giorni densi di eventi culturali, degustazioni e dibattiti alla presenza del ministro delle Politiche agricole Paolo De Castro e del vice presidente della Commissione Europea, Franco Frattini. La presentazione del Programma di sviluppo Rurale del Lazio 2007 – 2013 è stata l’occasione per organizzare un evento che, come suggerisce il titolo stesso dell’iniziativa, è andato ben “oltre” questo intento. La principale sala espositiva del Parlamento europeo è stata letteralmente trasformata in un tradizionale mercato rionale con stand di prodotti tipici della campagna laziale, opere d’arte d’ispirazione bucolica e la ricostruzione di un acquedotto romano come ingresso all’esposizione. Quattrocento invitati hanno potuto degustare prodotti tipici della tradizione locale, cucinati dai migliori chef del territorio laziale dimostrando, come ha ricordato anche il Presidente uscente del Parlamento europeo, Josep Borrell presente all’iniziativa, che l’Italia non è solo pizza e spaghetti ma è anche, e soprattutto, prodotti di altissima specificazione territoriale. Pecorino romano, pane di Genzano, olio della Sabina, porchetta di Ariccia, e tutta la produzione vinicola laziale al gran completo (basti pensare che solo quello di Roma è il più grande comune agricolo d’Europa).
Grande abbuffata o astuta operazione di marketing territoriale? Nessuna delle due. La Regione ha portato al Parlamento europeo, oltre ai prodotti della sua terra, contenuti importanti che sono stati spunto di riflessione politica durante tutta l’iniziativa. Si è parlato di agricoltura non limitandosi agli aspetti tecnici ma affrontando anche i temi ad essa strettamente correlati. Perchè agricoltura vuol dire anche salute del cittadino, rispetto dell’ambiente, tutela del consumatore, turismo, ristorazione, sviluppo economico e occupazionale. Gli OGM, ad esempio, sono stati l’oggetto di un workshop specifico che ha visto la presenza del sottosegretario per l’agricoltura Guido Tampieri, di Enzo Lavarra, eurodeputato e responsabile nazionale Agricoltura DS, di Roberta Angelilli, eurodeputato e capo Delegazione di AN al Parlamento europeo, Friedrich-Wilhelm Graefe zu Baringdorf, vicepresidente della Commissione Parlamentare per l’agricolturae di altri eurodeputati italiani e stranieri.
L’eccezionalità di “Oltre” sta nel fatto che la Regione Lazio ha portato al Parlamento europeo non solo le istituzioni ma, come ha ricordato il Presidente Marrazzo, un’intera comunità. Sí, perchè a Bruxelles c’erano proprio tutti: istituzioni, associazioni di categoria, il mondo della cooperazione, le organizzazioni sindacali, l’ordine degli agronomi, più di cento aziende, grandi e piccole, che hanno avuto la possibilità di dimostrare il valore delle proprie idee. È lo spirito di questa comunità che, prescindendo dal concetto di marketing, comunica all’Europa la sua voglia di protagonismo.
 ”
Leggi il programma completo
 ”


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet