10 luglio 2007 “Sulla contraffazione il governo si impegni per approvazione direttiva europea contro falsi”

Le cronache di questi giorni riportano notizie relative al sequestro, su tutto il territorio nazionale, di prodotti cosmetici contraffatti e dannosi alla salute. Sono falsi "made in Cina" che entrano nell’Ue anche grazie al lassismo di alcuni Stati membri. Ma non solo, perché la contraffazione riguarda ormai anche prodotti alimentari ed ortofrutticoli.
“Le ultime notizie sui prodotti falsificati provenienti dalla Cina confermano in maniera drammatica quanto il problema della contraffazione sia ormai una piaga criminale che colpisce i consumatori, i lavoratori e produttori. Per combattere questo fenomeno è fondamentale che il Consiglio europeo approvi celermente la direttiva Ipred 2 che il Parlamento europeo ha votato poche settimane fa e che prevede l’armonizzazione della legislazione comunitaria della lotta alla contraffazione, l’introduzione del codice penale a livello comunitario, dure sanzione e confisca dei beni”. E’ quanto dichiara l’europarlamentare del Pse e relatore della direttiva comunitaria per la tutela dei diritti di proprietà intellettuale Nicola Zingaretti.
“La direttiva attualmente in discussione – ha continuato Zingaretti – rappresenta un passo importantissimo verso il completamento del mercato interno ed è uno strumento vitale a tutela dell’industria europea. ” Si è calcolato infatti che negli ultimi dieci anni il volume delle merci contraffatte sia aumentato del 1.600 per cento. Chiediamo quindi al Governo di adoperarsi affinché tutte le resistenze e gli ostacoli che si frappongono a livello comunitario siano presto superate”.
 ”
 ”
Dentifricio tossico dalla Cina: sequestri dei Nas in tutta Italia (Corriere della Sera)
"Attenti a quel dentifricio, dentro c’è un solvente che può far male" (la Repubblica)
Allarme dentifrici tossici dalla Cina (il Messaggero)
Dentifricio falso a rischio veleno (iI Sole 24 Ore)
"Batteri nel dentifricio" (la Stampa)


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet