7 novembre 2007 Nicola dopo l’assassinio di Giovanna Reggiani “la politica reagisca unita”

"Il fatto che Fini si accorga dell’esistenza delle periferie solo in questa occasione drammatica e per motivi strumentali ” e’ abbastanza squallido. Di fronte a drammi come quello accaduto ieri la politica dovrebbe essere capace di reagire unita e compatta per reprimere il crimine e risolvere i problemi". Così in una nota Nicola replica a Gianfranco Fini in merito alla brutale aggressione di Giovanna Reggiani, la donna uccisa da un romeno a Tor di Quinto.
"Voglio ricordare poi a Fini ” che le leggi sull’immigrazione in Italia portano il suo nome, che la Giunta Veltroni malgrado i tagli del suo Governo alle politiche sociali non ha ridotto nulla degli investimenti nei quartieri del disagio, che gli accordi internazionali che regolano i flussi migratori nei paesi comunitari sono stati gran parte sottoscritti dal Governo di cui faceva parte e che ” l’unico pacchetto di proposte per la sicurezza urbana è stato varato, su impulso proprio di Veltroni, dal Governo Prodi. Chi non ha credibilità è proprio il Presidente di An a causa del suo comportamento non coerente perché a Milano sui temi della sicurezza difende il suo alleato sindaco Moratti e accusa il Governo, a Roma paradossalmente attacca il primo cittadino e Prodi. Chiedo quindi all’opposizione di finirla con le polemiche strumentali, ora è il momento di stare accanto alla famiglia Reggiani e lavorare uniti, destra e sinistra, per evitare che fatti del genere possano accadere di nuovo".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet