27 novembre 2007 Microcredito: una strategia europea

La Commissione europea ha presentato un pacchetto di misure tese a migliorare l’accesso al credito per le piccole e medie imprese e per le persone svantaggiate. "Giusta e importante l’iniziativa della Commissione – ha commentato Nicola – anche perche’ ” e’ fondamentale che alle iniziative delle regioni europee a favore del microcredito sia affiancata una strategia europea a sostegno dell’internazionalizzazione dei servizi e dell’offerta". Per Nicola "se è sempre più difficile per una piccola e media impresa o per un singolo farsi largo nel mercato unico europeo e nelle opportunità che esso offre, la nuova struttura a livello europeo potrà essere il volano attraverso cui i prestatari potranno assicurare il successo della loro impresa in Europa".
 ”
L’iniziativa del Commissario responsabile per la politica regionale Danuta Hübner prevede un percorso in tre tappe:
 ”
1. Sostegno all’adozione, da parte degli Stati membri, di quadri istituzionali, giuridici e commerciali a livello nazionali finalizzati alla promozione di un contesto più favorevole allo sviluppo del microcredito (e ciò riguarderà anche la revisione dei programmi nazionali);
 ”
2. Creazione di una nuova struttura a livello europeo avente il compito di fornire consulenze e sostegno per lo sviluppo di istituzioni di microfinanziamento di tipo non bancario negli Stati membri;
 ”
3. Istituzione di un microfondo con il sostegno, tra gli altri, della BEI e del FEI.
 ”
Il microcredito è concepito per le microimprese che occupano meno di 10 persone (91% di tutte le imprese europee) e per i disoccupati o le persone non attive che desiderino avviare un’attività autonoma ma non hanno accesso ai tradizionali servizi bancari.
 ”
 ”

Vai al comunicato stampa della Commissione europea


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet