10 giugno 2008 Approvate le linee guida per il governo della Provincia di Roma

Con 26 voti favorevoli, 10 contrari e nessun astenuto il consiglio provinciale ha approvato le linee programmatiche di governo dei prossimi 5 anni. La votazione è arrivata dopo due giornate di dibattito in aula. Lo scorso giovedì, infatti, Nicola aveva avanzato la richiesta di rimandare la votazione del documento programmatico alla seduta successiva del Consiglio, quella di oggi, per non stroncare il dibattito in corso. Una discussione che ” Nicola anche oggi ha definito "un buon esempio di confronto tra maggioranza e opposizioni, dove esiste un pluralismo di posizioni che considero una ricchezza ed una risorsa". Sempre rivolgendosi all’Aula di Palazzo Valentini "Giorgio Fregosi" Nicola ha lanciato una sfida a maggioranza ed opposizione. "La Provincia – ha detto – è l’ente di governo dell’area vasta della capitale. Se vogliamo contare dobbiamo fare squadra, superare le difficoltà, quelle di non avere tanti poteri e da quanto mi sembra di aver capito anche di non avere straordinarie risorse".
Una collaborazione che Nicola ha auspicato anche nell’elaborazione "di una proposta condivisa sul tema della riforma della città metropolitana" ha detto, ribadendo la necessità di "evitare il rischio di un processo che dia solo più poteri alla capitale: questo ” significherebbe andare a due velocità, delegittimare i 120 comuni e costruire corsie preferenziali". Nel corso del suo intervento precedente alla votazione, Nicola ” ha anche parlato del tema sicurezza. "La strategia della Provincia deve essere repressione del crimine ma soprattutto prevenzione mille. In noi non c’è l’illusione di dare sicurezza ai cittadini parlando solo delle loro paure perché in questo modo il rischio è quello di accentuarle"


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica