27 giugno 2008 Sicurezza. Nicola: “Comprendiamo le cause della paura, non alimentiamola”

"Non e’ compito delle istituzioni la repressione e la giustizia, che invece devono essere garantite dalle forze dell’ordine e dalla magistratura. Chi ha compiti amministrativi ha il dovere di capire i motivi dell’insicurezza e non di cavalcarla. Vorrei dire a Maroni che si possono mettere gli eserciti pure sui pianerottoli delle case e anche uno in ogni stanza ma se non aggrediamo il nodo del perché il paese è insicuro rischiamo di aggiungere paure alle paure". Così ” Nicola ha commentato ” la proposta d’impiego dell’esercito da parte del Governo.
 ”
"Se investiamo sulla presenza dei militari nei pianerottoli – ha continuato Nicola – e facciamo finanziarie con tagli agli enti locali, tagliamo anche le spese sociali che sono l’unico strumento per garantire sicurezza. Per questo ho il sospetto che questo paese ci campi sulle paure degli italiani. Se noi vogliamo lavorare per la sicurezza, penso sia giusto individuare nelle politiche sociali un poderoso strumento per dare sicurezza. Se si investe, si deve investire qui. Non si può dire che si può stare vicini alle famiglie e tagliare i fondi dei trasferimenti ai Comuni e agli enti locali. Io credo che il motivo fondamentale della percezione dello stato di insicurezza che vivono tante famiglie ” sia legato alla percezione di paura nei confronti del futuro, alla percezione ei assenza di certezze, ad una condizione di lavoro sempre più precaria e di solitudine per tanti anziani".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica