12 gennaio 2009 Alitalia. Vigileremo per tutelare e rilanciare Fiumicino

“Alla fine, come ripetiamo ormai da mesi, il mercato, ha optato per la soluzione più ragionevole.Per la Cai infatti è fondamentale avere un solido partner industriale come Air France, in grado di farla volare con la necessaria esperienza del settore”. E’ così che Nicola ha commentato la decisione del consiglio di amministrazione della Cai di accettare l’offerta di Air France di acquisto del 25%. ”
“Purtroppo per i contribuenti, i lavoratori dell’azienda, l’indotto ed i piccoli azionisti invece – ha detto Nicola – si sarebbe potuta risparmiare questa operazione che ritorna al punto iniziale ovvero la vendita di Alitalia ad Air France, in barba alla difesa dell’italianità tanto sbandierata dal centrodestra. Un’operazione costata cara al Paese per gli 8 mila esuberi e per i 3,5 miliardi di debiti scaricati, in un momento di crisi recessiva. Ora continueremo a vigilare affinché lo scalo di Fiumicino, che ha già pagato in maniere molto accentuata la crisi Alitalia, sia tutelato e rilanciato”


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica