25 gennaio 2010 Nicola agli studenti romani: “La memoria è un atto di coraggio”

Una mattina di emozioni intense, di commozione per un centinaio di studenti romani riuniti al cinema Farnese per la proiezione del documentario-intervista di Roberto Olla "Sonderckommando", sull’orrore del campo dei campi di sterminio nazisti. In sala gli studenti che dal 7 al 9 marzo prenderanno parte al Viaggio della Memoria, a Mauthausen.
A narrare la atrocità patite dai deportati di religione ebraica è Shlomo Venezia, romano d’adozione: ” nato a Salonicco, Shlomo fu deportato ad Aushwitz con tutta la sua famiglia – padre, madre, un fratello e una sorella – ma fu l’ unico ad uscirne vivo. Una testimonianza preziosa la sua, dato che Shlomo fu assegnato al Sonderkommando del campo polacco: ” doveva infatti recuperare i cadaveri delle camere a gas.
 ”
"I viaggi della memoria non possono essere una parentesi, ma possono e devono essere la tappa di un percorso di formazione culturale", ha detto Nicola "Per questo, dall’ anno scorso, abbiamo deciso di far precedere i viaggi da una giornata di formazione. A 43 anni quel viaggio mi ha cambiato la vita. Vi chiedo quindi di non affrontarlo come una gita scolastica", ha detto poi rivolto ai ragazzi, "ma come una grande occasione culturale perché ricordare è un atto di responsabilità e coraggio.Voglio nuovamente ringraziare i sopravvissuti perché continuano a raccontarci la loro esperienza dolorosa, passandoci il testimone della memoria".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica