3 febbraio 2010 Lavoro, la politica si assuma responsabilità

L’intervista di Nicola al Corriere della Sera – Cronaca di Roma del 3 febbraio
Non è così frequente che Nicola Zingaretti, il presidente della Provincia amatissimo nel centrosinistra, ecco non è così frequente che polemizzi. «Ma sul lavoro, sulle politiche sociali, c’è bisogno che la politica si assuma responsabilità». Ma di cosa sta parlando, Zingaretti? Per capirlo, bisogna sapere che tra una settimana, su invito del sindaco Alemanno, li prefetto Giuseppe Pecoraro ha invitato istituzioni locali, ministeri, imprenditori e parti sociali all’incontro dal titolo «La situazione economica nel Lazio. e le possibili iniziative». Certo, non è il prefetto il bersaglio della polemica: «Sta svolgendo un ruolo positivo per la città. Però, ecco: per i rom ci pensa il prefetto, per la gestione dell’ordinanza antiprostituzione, il prefetto, per il piano casa, ancora Pecoraro, per le discariche anche. Voglio dire: attenzione a non eccedere nello scaricabarile delle responsabilità»
 ”
Non è li prefetto, il bersaglio di. Zingaretti.
«Va bene chiedere spesso l’intervento del prefetto ma gli enti locali non devono abdicare alla loro capacità di governare». Ma sia chiaro: è attentissimo alle parole. Per spiegare: non nomina mai il sindaco di Roma.
 ”
Presidente, parteciperà all’incontro col prefetto?
«Sì, certo, la Provincia sarà presente: perché noi abbiamo le carte in regola, in questi armi abbiamo fatto esattamente ci che la politica deve, atti e scelte. Investimenti, progetti: il nostro ente ha speso tutti i fondi in bilancio, abbiamo investito cifre poderose nella formazione professionale per 15 mila cittadini, finanziamo la formazione su domanda per 6o piccole e medie imprèse, grazie alla Regione abbiamo messo 20 milioni per corsi professionali per gli over 40, cioè una categoria fragile che rischia l’espulsione dal mercato. Insomma, investimenti non verso l’assistenzialismo ma per dare una spinta al mercato del lavoro: e tutto questo ci permette di dire che la Provincia sta facendo fatti».
 ”
Per citare il suo assessore al Lavoro Massimiliano Smeriglio: «Tra novembre 2008 e novembre 2009 si sono persi 389 mila posti di lavoro, le persone in cerca di occupazione sono cresciute di 313 mila unità, il tasso di disoccupazione ha raggiunto l’8,3 per cento, quello giovanile è al 26,5». Dunque: il momento è terribile. E tutti si dicono impegnati…
«Sì, ma io trovo sbagliato che le istituzioni esprimano solidarietà verso Eutelia e contemporaneamente le aziende pubbliche disdicano i contratti. Io richiamo tutti alla coerenza. Bisogna sviluppare delle politiche attive per il lavoro, ed è l’unica garanzia per non rischiare la demagogia».
 ”
Tanto per non rischiare la demagogia, può fare degli esempi concreti?
«Per la quarta volta non si è fatto il consiglio comunale sul problema casa. Voglio dire: la politica è utile se determina fatti. Altrimenti continuiamo a fare i tavoli e la politica è assente».
 ”
Ma è così sicuro che la Provincia abbia prodotto quelli che lei chiama fatti?
«Lo giudicheranno i cittadini. A parte gli investimenti massicci che ho già citato, noi abbiamo puntellato in molti territori. A Frascati abbiamo aperto l’Officina dell’Innovazione, assistiamo gratuitamente le aziende che si rinnovano. Sulla Salaria c’è un nostro centro di formazione per le nuove professioni sociali. Diamo 7.500 euro per ogni dipendente stabilizzato. Sono solo degli esempi. Ma sono fatti. Non demagogia. E il tema è troppo delicato per assistere in silenzio di fronte a chi lo sfrutta per organizzare eventi che rischiano di essere solo mediatici».


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet