5 giugno 2009 Giornata mondiale per l’Ambiente, due iniziative della Provincia di Roma Due le importanti iniziative con cui la Provincia di Roma ha celebrato, oggi, la Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita dall'assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1972 per l' apertura della conferenza di Stoccolma sull'ambiente umano, che si celebra ogni anno il 5 giugno.

La giornata si propone di dare ‘un volto umano’ alle problematiche ambientali, di mettere soprattutto in grado le persone di diventare agenti attivi di uno sviluppo equo e sostenibile nella consapevolezza che le comunità sono di fondamentale importanza per cambiare l’approccio alle questioni ambientali.

Nicola ha inaugurato l’impianto fotovoltaico realizzato dall’amministrazione provinciale presso la sede del Dipartimento IV ‘Tutela ambiente’ in via Tiburtina. Grazie a questo impianto si otterrà un risparmio di energia elettrica, prodotta da fonti fossili, pari a circa 32 mila Kwh all’anno, con una riduzione della bolletta pari a circa 6 mila euro. A questo risparmio si aggiunge il beneficio derivante dal conto-energia che può essere quantificato in circa 15 mila euro all’anno per la durata di vent’anni. Si tratta di uno dei numerosi progetti della Provincia di Roma volti a promuovere una politica dell’energia sostenibile attraverso progetti a sostegno dei Comuni, partnership con i privati, sostegno finanziario e logistico all’ attivazione delle buone pratiche.

“Do un valore particolare a questo impianto – ha detto Nicola – è figlio di una strategia che abbiamo voluto chiamare Provincia di Kyoto, che affronta il problema dello sviluppo sostenibile non chiuso in un capitolo della nostra agenda, ma trasversalmente, attraverso pratiche concrete. Nella nostra sfida ambientale – ha continuato Nicola – vogliamo coinvolgere i cittadini, tutte quelle persone impegnate su questo fronte. La Provincia di Roma è un esempio concreto di come la Pubblica amministrazione non solo nei programmi, non solo nei convegni, rispetti e promuovi la sostenibilità dell’ambiente, che produce lavoro, ricchezza, soprattutto salute. Mi auguro che queste politiche possano continuare ad essere indicazioni di lavoro importanti e fondamentali per il futuro”.

Nicola ha poi firmato, successivamente, con i rappresentanti di Agesci (Associazione guide e scout cattolici italiani) e Cngei (Corpo nazionale giovani esploratori ed esploratrici italiane) un protocollo d’ intesa finalizzato a promuovere azioni concrete per tutelare le risorse idriche sul territorio, in ambiti di raccolta differenziata di rifiuti. Le attività in programma riguarderanno in particolare la ” definizione, attraverso un tavolo tecnico di azioni per favorire la conoscenza delle problematiche relative alla produzione di rifiuti e alle soluzione previste per la gestione del ciclo. L’ accordo prevede anche attività di informazione per i capi e i ragazzi scout con l’ obiettivo di favorire la creazione di nuove modalità di comportamento e di consumo. Primo passo dell’ amministrazione provinciale la diffusione, tra i gruppi scout, di un Manuale sul risparmio energetico e dei riduttori di flusso applicabili sui rubinetti per ridurre il consumo d’ acqua.

“Siamo diventati un esempio virtuoso per il paese – ha detto – accorte politiche ambientaliste e di sviluppo sostenibile aiutano l’economia, producono lavoro e ricchezza, cambieranno, sicuramente in meglio la vita delle nuove generazioni. Stiamo provando ad invertire la rotta da parte mia io rimango un uomo ottimista sul futuro”.


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
PUOI LEGGERE ANCHE
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica