9 giugno 2009 Partito Democratico: no alla deriva autoconsolatoria

"Non sono d’accordo – ha affermato oggi Nicola, commentando i risultati delle elezioni europee e amministrative – con la deriva autoconsolatoria che si è aperta nel Pd. Come ho già ribadito, le forze di centrosinistra in tutto il Lazio e specialmente nella provincia di Roma registrano passi in avanti. A Roma, per esempio, la coalizione che sostiene la mia amministrazione a palazzo Valentini ha raggiunto il 53%, mentre quelle che formano la maggioranza in Campidoglio solo il 40%. E’ innegabile, però, che il Pd abbia perso voti. Un dato ancor più grave se si considera che il Pdl, soprattutto a livello nazionale, ha fatto registrare una perdita sensibile. Non siamo quindi stati, come Pd, in grado di recuperare i consensi persi dalla destra. Ora tutti pancia a terra per vincere i ballottaggi, ma poi sarà necessario che il Pd, a ogni livello, si interroghi e cominci a prendere atto che ha subito una sconfitta e che molti dei nostri voti sono andati ai nostri alleati. E’ necessario recuperare un dialogo con le forze produttive delle città e con i ceti più popolari. Il Pd deve essere tra la gente con dirigenti giovani, autorevoli e con la volontà di mettersi in gioco".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet
buy AAA Replica Watches rolex watches datejust tag heuer replica