21 luglio 2009 Pd: così non mi piace. Bisogna cambiarlo

"Questo Pd, così come è venuto fuori, a me non piace. Vorrei un partito diverso e penso che Bersani a questo punto abbia il diritto di provarci, rispetto a chi ci ha provato in assoluta buona fede ma malgrado tutto ha prodotto quello che stiamo vedendo". Nicola ha spiegato così i motivi che lo hanno spinto a sostenere Pierluigi Bersani in vista del congresso del Partito democratico. Intervenendo a Rainews 24, Nicola ha precisato che l’ ex ministro dello Sviluppo economico "per quello che ha detto in questi giorni, mi sembra più in grado di rappresentare quell’ innovazione che oggi vuol dire cambiare il modo con cui abbiamo costruito questo partito". Il Pd non deve restare imbrigliato nell’ anti-berlusconismo, ma deve essere in grado di formulare una proposta autonoma e convincente per conquistare la maggioranza del Paese."Dobbiamo fare i conti – ha detto – con il fatto che sui temi fondamentali dell’ Italia, come la sicurezza, la crisi economica e il tema del lavoro, si ha la percezione, giusta o sbagliata, che noi non abbiamo una proposta credibile e veniamo interpretati come non credibili. Mi auguro che il congresso affronti soprattutto questo: primo un’ idea condivisa di cosa è diventato questo paese; secondo, un’ idea condivisa su una proposta credibile e una politica credibile per essere alternativi". Secondo Nicola ci trova in questa situazione perché negli anni scorsi "la sinistra e il centrosinistra non ce l’ hanno fatta nella proposta politica. Oggi c’è la necessità, a prescindere da Berlusconi e da questa destra, di costruire una proposta che conquisti la maggioranza".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet