11 febbraio 2010 Nasce ‘Esqulino Young Orchestra’

E’ nata ufficialmente la prima orchestra teatrale giovanile in Italia diretta da Moni Ovadia. Si chiama Esquilino young orchestra e con l’ensemble nasce anche lo spazio didattico e ricreativo ‘Piccolo Apollo’, nel rione Esquilino al centro di Roma.
L’iniziativa, unica nel suo genere in Italia, è ideata e realizzata dall’Associazione Apollo 11 e ha come sostenitori la ” Fondazione Vodafone Italia e la Provincia di Roma, che ha messo a disposizione gratuitamente i locali presso l’Itis Galilei in via Conte Verde, all’Esquilino al centro di Roma.
 ”
"Una bella novità che apre uno spazio per la produzione e l’aggregazione culturale proprio nel cuore di Roma – ha commentato Nicola – Una splendida esperienza che ha come protagonisti assoluti ragazzi provenienti da diversi continenti e con culture differenti. A questi giovani viene regalata una opportunità unica di incontro per studiare e sviluppare le loro doti artistiche e musicali. Abbiamo creduto sin dal principio in questo progetto la cui valenza è testimoniata dalla presenza autorevole di Moni Ovadia, da sempre in prima linea per l’affermazione del dialogo interculturale".
 ”
Il progetto partirà dalla ristrutturazione e dall’adeguamento funzionale degli spazi dati in concessione all’Apollo 11 dalla Provincia di Roma all’interno dell’Itis Galilei in via Conte Verde, all’Esquilino, attraverso la risistemazione completa di una sala recentemente assegnata e dei locali che da sette anni ospitano le attività dell’Associazione. Il primo spazio, l’Aula Musica “Esquilino Young Orchestra”, sarà attrezzato secondo criteri funzionali allo svolgimento delle attività musicali (isolamento acustico, dotazione tecnica e comfort ambientale) e delle attività più direttamente collegate alle discipline teatrali (movimento e danza, canto e recitazione). Sono previsti: un ambiente unico per le attività di gruppo, tre aule separate per le lezioni individuali e le registrazioni audio, un’aula riservata alla didattica delle discipline teatrali e allo studio teorico di elementi di Storia del Teatro e della Musica.
 ”
Il secondo spazio, la sala “Piccolo Apollo”, sarà il luogo di svolgimento delle attività del “Centro Aggregativo” e di fruizione di concerti, proiezioni, rassegne di cinema, eventi artistici in genere e proiezioni digitali in alta definizione con annessione al circuito Microcinema.
 ”
"Di questi tempi – ha detto Moni Ovadia – quest’iniziativa va in controtendenza vista la mortificazione della cultura e dell’educazione e i continui tagli in questi settori".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet