25 maggio 2010 Finanziaria, Nicola: “Il Governo ascolti gli Enti Locali”

 ” "La manovra illustrata oggi dal Ministro Tremonti in forma estremamente sintetica ai rappresentanti degli Enti locali conferma la drammaticità della situazione italiana che denunciamo da tempo. Si chiedono ancora una volta – ha detto Nicola -grandissimi sacrifici a Comuni, Province e Regioni, con effetti diretti sui cittadini, dimenticando forse che gli enti locali sono i primi fornitori di servizi sociali alle persone più bisognose. Tuttavia la cosa che più mi inquieta è che oggi si pensa ai tagli necessari per riallineare i conti pubblici, ma non si dice nulla sulla crescita e sulla produzione di ricchezza, unica condizione per uscire dal tunnel e soprattutto per dare agli italiani una prospettiva e una speranza di coesione, dando così un senso ai sacrifici richiesti".
"Da mesi noi rappresentanti delle Province insistiamo sulla necessità di salvaguardare con le nostre risorse le spese per edilizia scolastica, sicurezza stradale e assetto idrogeologico. Il ministro Tremonti – ha aggiunto – ha parlato di un cambio di paradigma e di un coinvolgimento degli Enti locali. Lo prendiamo in parola e lo invitiamo a rivedere il Patto di Stabilità interno con nuovi criteri che premino i virtuosi e penalizzino gli sprechi e le amministrazioni in deficit. Devo pensare dunque che, varando oggi la manovra, il ministro la ritenga emendabile e migliorabile sulla parte degli investimenti. Altrimenti le sue rischiano di essere solo affermazioni propagandistiche che aumentano la confusione e portano solo a ulteriori tensioni nei confronti degli enti locali".


Tag: Blog
Per partecipare alla discussione sulle ultime attività seguimi su Facebook Se vuoi essere aggiornato sulle notizie più importanti iscriviti alla newsletter.
parajumpers outlet